29 April, 2017
Puoi utilizzare WP per costruire dei menù

Ballus in Pratza a Cortoghiana

15 lug, 2016 0

Il 16 luglio ritorna a Cortoghiana la rassegna Folkloristica “Ballus in Pratza”.

Si terrà, sabato 16 luglio a Cortoghiana (Piazza Circoscrizione), a partire dalle 21, l’ottava edizione della Rassegna Folkloristica “Ballus in Pratza”. Organizza l’Associazione Culturale Folkloristica “Santa Maria” di Flumentepido, in collaborazione con il Comune di Carbonia.
La Manifestazione si propone di valorizzare e promuovere le tradizioni, gli usi, i costumi, le musiche e danze popolari della tradizione locale ed isolana.
Il programma prevede:
Ore 20.30: Degustazione prodotti tipici locali;
Ore 21.00: Balli della tradizione isolana eseguiti dai seguenti gruppi folkloristici:
- Gruppo Folk “Maria Carta” – Gonnesa
- Gruppo Folk “Tradizioni popolari” – Galtellì
- Gruppo Folk “Sa Bitta” – Bitti
A seguire balli in piazza per tutti con le musiche della formazione “Ballade, Ballade Bois” con: Carlo Boeddu (organetto), Gianmichele Lai (trunfa e voce), Fabio Calzia (chitarra), Giuseppe Cillara (percussioni), Bruno Camedda (fisarmonica).

Leggi

Primo appuntamento della rassegna “Visioni Solidali 2016”

4 lug, 2016 0

Primo appuntamento della rassegna “Visioni Solidali 2016” Martedì 5 luglio – Il Movimento Omosessuale Sardo presenta “Bullied to death” Film Drammatico – Italia-USA, 2016 – Durata 75’ – Regia di Giovanni Coda.

“Martedì 5 luglio, con il film “Bullied to death” presentato in antepirma dal Movimento Omosessuale Sardo, parte la ottava edizione di “Visioni Solidali”. L’appuntamento, a ingresso gratuito, è per le ore 21:00 nel Cortile di Palazzo Ducale a Sassari.

Il Movimento Omosessuale Sardo è un’associazione di volontariato laica e indipenden­te che si batte per il riconoscimento e la tutela dei diritti delle persone gay, lesbiche, bisessuali e transessuali. Il MOS esiste in Sardegna da 24 anni e ha sempre praticato l’autofinanziamento per garantirsi una totale indipendenza dai partiti e dalle Istituzioni. È in prima linea nella lotta all’Aids fin dai primi anni della diffusione dell’epidemia, at­traverso progetti per la prevenzione del virus Hiv e per il sostegno e l’assistenza a persone con Aids. Da anni, con in gruppo scuola è impegnato nella lotta all’omofobia, tranfobia e bulli­smo omofobico con progetti nelle scuole cittadine e della Provincia.

Finalista in due prestigiosi concorsi internazionali (Australia e USA), il film “Bullied to death” – in lingua inglese ma che verrà proiettato sottotitolato in italiano – è incentrato sul tema del bullismo omofobico e le sue conseguenze. Il film prende spunto dalla vera storia del giovane Jamey, quattordicenne americano suicidatosi nel settembre del 2011 dopo i ripetuti atti di bullismo cui veniva sottopo­sto, in seguito al suo coming out, a scuola e sul web. Alla storia di Jamey si legano le storie di giovani gay, lesbiche e trans uccisi o indotti al suicidio in diverse parti del mondo. Il 17 maggio 2071 a sessant’anni dalla morte del giovane, durante la giornata mondiale contro l’omofobia e la transfobia, un gruppo di artisti si ritrova unito in una performance commemorativa che attraversa l’arco dell’intera giornata.

Alla proiezione parteciperà il regista Giovanni Coda.

Ricordiamo che “Visioni Solidali”, la rassegna cinematografica promossa da “Associazioni al cinema” (Amnesty International, Andalas de Amistade, Crew, Emergency, Mondo X, Movimento Omosessuale Sardo, noiDonne 2005, Ponti non muri e Zoe) avrà luogo dal 5 luglio al 2 agosto presso il Cortile di Palazzo Ducale con il patrocinio e il sostegno dell’Assessorato alle Culture del Comune di Sassari.

Tutti gli appuntamenti sono a ingresso gratuito.

L’appuntamento successivo è venerdì 8 luglio con “La prima volta. Il voto alle donne compie sessant’anni”, documentario diretto da Antonella Restelli prodotto in occasione della celebrazione dei sessant’anni del voto femminile, proposto da noiDonne 2005.

PROGRAMMA

5 Luglio

Movimento Omosessuale Sardo presenta

Bullied to death

8 Luglio
noiDonne 2005 presenta

La prima volta. Il voto alle donne compie sessant’anni

12 Luglio
Ponti Non Muri presenta

Private

14 Luglio
Emergency presenta

“Killa Dizez” Vita e morte al tempo di Ebola

19 Luglio
Associazione Zoe presenta

The Ghosts in Our Machine

20 Luglio
Amnesty International presenta

La sposa bambina

26 Luglio
Mondo X Sardegna presenta

Positivo scomodo

Quando arrivano gli angeli…

28 Luglio

Crew presenta

Io Penso. La vita di Simone

2 Agosto

Andalas de Amistade presenta

Drop-in

Articolo 21

+ Estrazione lotteria Ponti non muri e Buffet solidale e multietnico

Nel corso dell’ultima serata, martedì 2 Agosto, alle ore 19.00 saranno estratti i biglietti vincenti della lotteria organizzata da Ponti non muri per finanziare il progetto “Lo sport: un ponte fra Sardegna e Palestina” (informazioni su acquisto dei biglietti, premi e regolamento sono disponibili sulla pagina Facebook: Ponti non muri).

Sempre il 2 agosto, dalle ore 20.00, le diverse associazioni proporranno inoltre un buffet solidale e multietnico dove si potranno degustare pietanze locali ed esotiche preparate con un’attenzione particolare alla provenienza e genuinità degli ingredienti.”

Leggi

Sassari, al via la V edizione di Menotrentuno

25 giu, 2016 0

L’associazione culturale Su Palatu_Fotografia promuove la quinta edizione di Menotrentuno, una rassegna fotografica internazionale rivolta ai giovani professionisti dell’immagine, scelti sotto i 31 anni di età e provenienti da differenti Stati europei. Nelle passate edizioni i temi che hanno fatto da filo conduttore sono stati, nel 2006, La rivoluzione del turismo, nel 2008 Il delirio giovanile, nel 2011 la Giovane violenza e nel 2014 la Memoria. Quest’anno l’argomento d’indagine si concentra su Terramadre – Homeland, un concetto complesso da tradurre in un’unica parola, ogni lingua attribuisce al termine un suo preciso significato e nella traduzione in altri idiomi esso assume sfumature culturali differenti. Di quanta “terramadre / homeland” ha bisogno oggi un giovane? È su tale domanda che si svilupperà quest’intrigante rassegna fotografica. L’edizione 2016 è articolata in 15 mostre che coinvolgono paesi e città isolane, disegnando una sorta di “mappa fotografica” che abbraccia tutta la regione: Sassari, Arzachena, Cagliari, Florinas, Ghilarza, Lodine, Neoneli, Villanova Monteleone, Villa Verde, Alghero, Bitti. L’offerta fotografica sarà arricchita con un circuito parallelo che si affiancherà alla rassegna principale, denominato a.banda, e al quale parteciperanno fotografi individuati senza distinzione di età anagrafica o tema. Inoltre, grazie alla sinergia con Vigne Surrau di Arzachena, un’ampia selezione dei lavori verrà esposta nei prestigiosi spazi dell’Istituto Italiano di Cultura di Londra nel mese di novembre 2016.

Nella conferenza stampa di presentazione, prevista per mercoledì 29 Giugno 2016 alle ore 10:00 presso la sala Angioy del Palazzo della Provincia, verrà illustrato l’intero percorso di questa edizione di Menotrentuno con gli interventi dei curatori artistici Salvatore Ligios e Sonia Borsato e dei rappresentanti istituzionali dei comuni coinvolti nel Festival. Terramadre è dunque un concetto complesso, dalle molteplici sfumature cronologico-semantiche, e Menotrentuno 2016 ha voluto tentare un interessante esperimento letterario affidando la declinazione del tema di quest’anno alla penna di Lalla Careddu, che ha delineato gli orizzonti della sua homeland in un racconto. Durante la conferenza il testo narrativo verrà letto dall’autrice con l’accompagnamento delle musiche composte da Pasquale Posadinu e sulle immagini del videoclip diretto da Vincenzo Ligios.

Alla fine della conferenza stampa verrà consegnata la Cartella Stampa con il programma completo di Menotrentuno terramadre / homeland

Leggi

La rassegna For Maggio 2016 di Coldiretti Oristano

3 giu, 2016 0

“Atto conclusivo per la rassegna ForMaggio 2016, un nutrito programma di educazione alimentare e laboratori che Coldiretti ha portato nelle scuole oristanesi, con tema il formaggio, e che vede ora la fase conclusiva del nutrito programma.

Con il patrocinio del Banco di Sardegna e dalla Vittoria assicurazioni sono state coinvolte 9 scuole con circa 700 ragazzi, tra scuole infanzia e scuole secondarie, che hanno partecipato a laboratori sulla caseificazione e alla educazione al gusto con assaggi guidati di vari tipi di formaggi. Tanti i partner che hanno prestato ausilio dall’ Asl di Oristano, alla associazione slow food, alla associazione provinciale cuochi, a vari mini caseifici provinciali Coldiretti, alla associazione Più Sardegna, allo Snals Confsal, ai market Frongia, ad esperti enogastronomi.

A Sedilo il 4 giugno, presso il giardino delle scuole primaria e secondaria, ultimo atto del programma. Tanti laboratori, dal legno alle piante officinali, dalla lana agli strumenti musicali, dalla lavorazione delle pietre a quella della pelle, dalla lavorazione dei coltelli a laboratori di mascalcia fino alla tosatura tradizionale e , ovviamente, ai laboratori sui formaggi. La mattina è riservata alle scolaresche, il pomeriggio ai consumatori. Una fiera mercato su formaggi e prodotti tipici caratterizzerà il pomeriggio, con una rassegna musicale che vedrà importanti gruppi dal coro di Neoneli agli Istentales, dai Tenoreddos di Sedilo al gruppo folk di Sedilo, con tanti altri artisti e musicisti locali che si alterneranno.”

Leggi

Rassegna “Vinocultura rossi in Castello”

23 mag, 2016 0

Presentata questa mattina, in conferenza stampa al Palazzo Civico, la rassegna Vinocultura rossi in Castello.

Si è svolta stamattina nella Sala consiliare del Palazzo Civico di via Roma 145 la conferenza stampa di presentazione della rassegna Vinocultura rossi in Castello.
Oltre all’assessore al Turismo e Attività produttive del Comune di Cagliari Barbara Argiolas, i presidenti dei Consorzi di tutela Vini di Alghero, Cannonau di Sardegna DOC, Vini di Sardegna DOC, Vini di Cagliari DOC, Vino Carignano del Sulcis DOC, i rappresentanti dell’agenzia Laore la società agricola Frescodì, il Comitato Bastione di santa Croce e il dirigente scolastico dell’Istituto comprensivo Satta – Spano – Manno – De Amicis, Rita Cambuli.

Leggi

Carbonia: nuovo appuntamento con “Carbonia Scrive”

20 mag, 2016 0

Rassegna “Carbonia scrive”: giovedì 26 maggio, incontro dedicato alla storia della Sardegna e presentazione del libro “Verso un Atlante dei Sistemi Difensivi della Sardegna”.

Giovedì 26 maggio, alle ore 18, la Biblioteca comunale di viale Arsia (Parco Villa Sulcis) ospita un incontro dedicato alla storia della nostra Isola. Durante la serata sarà presentato il libro “Verso un Atlante dei Sistemi Difensivi della Sardegna”, con la partecipazione di : Michele Pintus, Presidente Sezione Sardegna Istituto Italiano dei Castelli (IIC), Donatella Rita Fiorino, membro effettivo del Consiglio Scientifico Nazionale IIC, Iole Fedela Garau, Coordinatrice Delegazione Provincia di Cagliari IIC, Giorgia Tomasi, Sezione Giovani IIC.
“Verso un Atlante dei Sistemi Difensivi della Sardegna” propone una rilettura dell’ampio patrimonio fortificato della Sardegna come riscoperta del paesaggio densamente stratificato dell’Isola. Non si parla solo di Castelli, ma di sistemi difensivi sul territorio, dal presidio medievale fino alle linee difensive del Novecento e ai fronti più recenti. Questo volume vuole promuovere la conoscenza del patrimonio fortificato e sensibilizzare alla conservazione dei manufatti e del paesaggio in cui sono inseriti.

Leggi

XIX edizione della rassegna Forma e Poesia nel Jazz

13 mag, 2016 0

Diciannovesima edizione della rassegna Forma e Poesia nel Jazz: gli appuntamenti da sabato 14 al 16 maggio al Lazzaretto, al Jazz’Art e all’Auditorium del Conservatorio.

Con quattro appuntamenti in programma tra questo sabato (14 maggio) e lunedì 16, prende il via a Cagliari la diciannovesima edizione di Forma e Poesia nel Jazz, la rassegna ideata e organizzata dall’omonima cooperativa, con il contributo della Regione Autonoma della Sardegna (Assessorato allo Spettacolo e Attività Culturali e Assessorato al Turismo) e del Comune.

Un fitto cartellone di concerti, con un occhio di riguardo per il jazz italiano di qualità e la giusta attenzione per la scena musicale locale, caratterizza come sempre la manifestazione che andrà avanti fino al 28 toccando anche stavolta vari spazi cittadini: l’Auditorium del Conservatorio, il Lazzaretto a Sant’Elia, il Jazzino, il Jazz’art (lo Studio d’arte Paola Frau) nell’antico quartiere di Castello e, nel rione Marina, il Piccolo Auditorium e Sabores – Sapori di Sardegna (il locale in via Baylle all’insegna del gusto del palato).

Tra i protagonisti, il trio formato da Peppe Servillo, Javier Girotto e Natalio Mangalavite (di scena lunedì 16), la cantante Elisabetta Antonini con il suo progetto dedicato alla Beat Generation (il 25), il sassofonista Gavino Murgia (sabato 21), la Reunion Big Band con un omaggio alla memoria di Marco Tamburini (il 28), e Stefano Bollani in un piano solo proposto in coproduzione e a cura della SEM Organizzazione (mercoledì 18).

Il compito di rappresentare il jazz isolano spetta invece al Way Out Quartet (domenica 15), al duo di Massimo Carboni e Mariano Tedde (il 27), al trio Mambo Django (il 26) e a quello formato da Carlo Ditta, Marco Argiolas e Alessandro Atzori (sabato 14).

Non solo jazz: ecco allora la canzone d’autore di Max Manfredi (il 20 maggio), la cantante algherese Franca Masu (il 14) e la cagliaritana Chiara Effe (giovedì 19). E poi Alberto Sanna & Fry Moneti, Eliana, il Coro Serpeddì, Mimmo Lussu e Gianluca Piras, tutti di scena domenica 22 per un appuntamento tra musica e archeologia alla Tomba dei giganti “Sa domu ‘e s’orku”.

Si parte, dunque, questo sabato (14 maggio) con un concerto aperitivo al Lazzaretto, il centro culturale in via dei Navigatori, a Sant’Elia, in coincidenza con la manifestazione Monumenti Aperti. Di scena, a mezzogiorno (con ingresso gratuito), tre volti noti della scena jazzistica sarda: il chitarrista Carlo Ditta, il clarinettista/sassofonista Marco Argiolas e il contrabbassista Alessandro Atzori. Forti di un’intesa raffinata in vent’anni di collaborazioni, proporranno un repertorio di standard della tradizione afroamericana e di temi di autori contemporanei, arrangiati appositamente per trio senza batteria.

In serata, alle 19, lo spazio del Jazz’art (lo Studio d’arte Paola Frau in via Lamarmora) ospita invece il progetto “Cordemar” della cantante Franca Masu, accompagnata dal chitarrista romano Alessandro Girotto e da Salvatore Maltana al contrabbasso (ingresso a 15 euro con prenotazione al numero 070 65 74 28). Il concerto (che domenica 15 sarà replicato per altra organizzazione a Sassari, presso Il Vecchio Mulino, in via Frigaglia 5, con inizio alle 19,30; info e prenotazioni al nr. 079/4920324079/4920324) sviluppa un sapiente intreccio sonoro e artistico tra memoria, poesia ed emozioni. Dalle melodie popolari di Alghero al Fado, dalle composizioni originali in italiano al Tango, dalle più struggenti canzoni napoletane a quelle in lingua sarda, Franca Masu rivela quella naturale predisposizione al gioco dell’improvvisazione che ha fatto di lei un’artista originale e completa anche per la presenza scenica e la profondità delle sue doti interpretative. Un trio essenziale e impattante per un live che la critica ha già definito “il canto di Alghero che abbraccia i mari”.

Domenica (15 maggio), altra tappa al Lazzaretto per un nuovo concerto aperitivo: protagonista, a partire dalle 19 (ingresso gratuito), ancora una formazione sarda, il Way Out Quartet di Andrea Morelli (sassofoni), Mauro Piras (trombone), Massimo “Maso” Spano (basso) e Stefano Vacca (batteria). Un gruppo molto affiatato, all’insegna dell’improvvisazione e dell’interplay, al di fuori degli schemi sia come organico, sia per il repertorio, con brani che vengono da influenze diverse – blues, funky, bossa nova – tenute insieme dal collante universale del jazz.

Lunedì 16, la rassegna propone uno dei suoi appuntamenti più attesi con il trio di Peppe Servillo (voce), Javier Girotto (sassofoni) e Natalio Mangalavite (pianoforte), già applaudito sul palco di Forma e Poesia nel Jazz edizione 2011. Uscito un anno fa (e a sei di distanza da “Futbol”, la precedente e fortunata prova discografica), “Parientes” è il titolo dell’album che detterà le coordinate del concerto in programma all’Auditorium del Conservatorio con inizio alle 21. Musica e parole ispirate alle rispettive radici ed esperienze, quelle del cantante di Caserta, autore e fondatore degli Avion Travel, e dei due musicisti argentini ma di chiare origini italiane e da lungo tempo trapiantati nel nostro Paese: un viaggio nei ricordi, nelle persone, nell’immaginario di un popolo migrante che ha dato vita ad un’altra cultura e, nel contempo, ha preservato la propria portandovi nuova linfa; un arco che si tende fra le sponde e nel tempo, tra tanghi e milonghe, jazz e canzone d’autore. La serata è proposta in collaborazione con l’associazione Solidando Onlus, attiva dal 2004 nella cooperazione internazionale e soprattutto nel sostegno ai progetti di scolarizzazione e formazione in diversi paesi in via di sviluppo, cui sarà devoluta una parte degli incassi del concerto (il biglietto costa 20 euro).

Con il trio Servillo-Girotto-Mangalavite, Forma e Poesia nel Jazz completa la prima tranche di questa sua edizione numero diciannove. Appena un giorno di intervallo, quindi la rassegna riprende il suo cammino con l’atteso piano solo di Stefano Bollani proposto in coproduzione e a cura della SEM Organizzazione (mercoledì 18 alle 21 all’Auditorium del Conservatorio). La cantautrice Chiara Effe (giovedì 19 nel negozio Sabores – Sapori di Sardegna in via Baylle), Max Manfredi (venerdì 20 al Jazzino), e il sassofonista Gavino Murgia in quartetto (invece che nell’annunciato progetto di sonorizzazione del film “Le stagioni”) con Leo Genovese al piano, Francesco Marcocci al contrabbasso e Francisco Mela alla batteria (sabato 21 al Jazz’Art), sono gli altri protagonisti della settimana che si completerà domenica 22 con la giornata tra musica e archeologia a “Sa domu ‘e s’orku”, la Tomba dei giganti in località Is Concias, a poca distanza da Cagliari.

Mercoledì 25 (al Piccolo Auditorium di piazzetta Dettori), Elisabetta Antonini col suo progetto dedicato alla Beat Generation apre l’ultimo blocco di appuntamenti della rassegna, che nelle serate successive vedrà di scena il trio Mambo Django (giovedì 26 da Sabores – Sapori di Sardegna), il sassofonista Massimo Carboni e il pianista Mariano Tedde (venerdì 27 al Jazz’Art), prima del suggello finale (sabato 28) con l’omaggio della Reunion Big Band al trombettista Marco Tamburini a un anno dalla scomparsa (avvenuta il 29 maggio, proprio alla vigilia del suo cinquantaseiesimo compleanno, in un incidente stradale).

Biglietti e abbonamenti si possono acquistare in prevendita al Box Office in viale Regina Margherita, 43 (tel. 070657428).

Per informazioni e aggiornamenti: FPJ, tel. 0704513104, e-mail: formaepoesianeljazz@gmail.com.

· 14 maggio > Il Lazzaretto, ore 12
Forma e poesia nel jazz – The Beginning
Aperitivo in jazz
Ditta – Argiolas – Atzori
ingresso gratuito

· 14 maggio > Jazz’art ore, 19
Franca Masu > “Cordemar”
ingresso: 15 euro (su prenotazione)

· 15 Maggio > Il Lazzaretto, ore 19
Aperitivo in jazz
Way Out Quartet
ingresso gratuito

· 16 Maggio > Auditorium del Conservatorio “Giovanni Pierluigi da Palestrina”, ore 21
Servillo – Girotto – Mangalavite > “Parientes”
in collaborazione con Solidando
ingresso: 20 euro

Leggi

Oristano: Dainocova prossimo ospite del Taste The Music

13 mag, 2016 0

“Il cantautore e polistrumentista sardo si esibirà al Brix per la rassegna nella quale la musica, cucina gourmet e birre artigianali sono i protagonisti

Venerdì 13 Maggio il Brix nuovo appuntamento con la rassegna “Taste The Music”, nella quale la cucina gourmet incontra le note in una serata dove, prima si assaggia un menù esclusivo dedicato interamente alla provenienza geografica degli artisti protagonisti e poi ci si immerge in un eccezionale concerto, sorseggiando le birre internazionali artigianali accuratamente selezionate dal locale.
L’originale serie di appuntamenti musicali, ideata da Brix, la birreria di via De Castro, in collaborazione con il giovane ma già apprezzatissimo Chef Lello.

APPUNTAMENTO VENERDI 13 MAGGIO
Cena con ricetta gourmet dedicata all’artista dalle 20,30 e concerto dalle 22,30.

L’ospite di questo appuntamento è il cantautore polistrumentista Dainocova, cagliaritano, in attività dal 2003, anno nel quale scrive e registra una serie di brani in chiave pop low-fi con cui inizia ad esibirsi dal vivo.
Fino al 2008 viaggia per l’Europa dai Paesi dell’est fino a Parigi, passando per Vienna e la Germania,Australia, Atene e infine a Torino dove collabora con cantautori come Stefano Amen e Matteo Castellano, continua a comporre, affinando le tecniche e includendo ciclicamente la pittura che ne completa spesso l’immaginario.
Nel 2012 esce “ Fuga da scuola” il suo primo disco in studio, che include il brano “Perso in campagna” con cui è stato artista della settimana su MTV New Generation.
Seguono un minitour nella penisola e anni di intensa e variegata attività live dove evidenzia la sua inclinazione alla sperimentazione cambiando di volta in volta l’approcio sul palco, passa dal full acoustic solo al live looping, da formazioni duo folk minimale a ensamble di stampo post rock.
Il 19 Gennaio 2016 è uscito “Dark Tropicana” il secondo album
composto da dieci brani. Un pop-folk nudo e crudo e le tessiture, di matrice lo-fi a tratti imperlate da calibrati arrangiamenti noise-drone e acusmatici, sigillano una scrittura unica e fortemente ispirata.
Notturno e surrealmente solare “Dark Tropicana” tra fantasie arcaiche e visioni futuristiche è un luogo in cui l’amore è uno scambio di cineserie, gli amici sono cartonati sullo sfondo, le erbacce urbane un microcosmo, l’ironia una salvezza e la poesia, rabbia creativa senza tempo.

INFO & COSTI:
Pacchetto: Cena + Birra 10 euro; è consigliata la prenotazione, tramite
la pagina Facebook del Brix o con un messaggio su whatsapp al numero 348 9821721.

Ingresso Libero.”

Leggi

Rassegna DivagAzioni2016: “Sospiri sospesi”

26 apr, 2016 0

Giovedì 28 aprile alle ore 21 al Teatro Adriano di Cagliari, per la rassegna di incontri fra teatro, musica e cinema DivagAzioni2016, la suite tra musica e teatro “Sospiri sospesi”.

Ripartono gli appuntamenti di DivagAzioni2016, rassegna di incontri fra teatro, musica e cinema, organizzati da Art’In. Giovedì 28 aprile al Teatro Adriano di Cagliari, ore 21.00, la piccola suite in viaggio tra ance libere e brevi storie “Sospiri Sospesi”, con Daniele Di Bonaventura, bandoneon; Max De Aloe, armonica cromatica; Gianni Coscia, fisarmonica; Manuela Loddo, recitazione. Anteprima nazionale per una formazione straordinaria e inedita. Un migrar di note e notazioni in forma drammaturgica dirette dal regista Romano Usai: “Quando la tua terra non ti vuole più e altre terre ti respingono … beh allora l’unica cosa che ti può salvare è la musica. Come il mare non ha confini, come il mare ti trasporta, come il mare ti far star male, come il mare sa raccogliere, conservare o disperdere le tue lacrime di pianto e di riso”. Un concerto fra le travolgenti note di tango, blues e le atmosfere del grande cinema.
Serata con degustazione. Il numero dei posti è limitato, l’organizzazione consiglia la prenotazione.
Info e prenotazioni:artinproduzioni@gmail.com – teatro@artinproduzioni.it – info@artinproduzioni.it – 3338115999/3922962241

Leggi

Rassegna Musei in Musica

7 apr, 2016 0

Domenica 10 aprile 2016 alle ore 11 presso la Galleria Comunale d’Arte la rassegna Musei in Musica.

“Domenica 10 aprile, continuano gli appuntamenti alla Galleria Comunale d’Arte con la nuova stagione della rassegna Musei in Musica, organizzata in collaborazione con il Conservatorio di Musica “G. P. da Palestrina”. Una buona e ottima pratica non solo per il pregio dell’offerta culturale, ma anche perché è il segno di una collaborazione interistituzionale forte che vede Conservatorio e Comune alleati in una sfida e in un percorso comune per “far risuonare Cagliari”.
I Musei Civici di Cagliari, da anni, promuovono la ricerca di continue contaminazioni tra le diverse arti, con la letteratura, prosa e poesia, con il teatro, con la danza e, soprattutto, con la musica per individuare possibili e inattese sinestesie. Difficile non pensare alla musica di fronte ad un dipinto che ti colpisce per il “timbro” o la “vibrazione” del colore… naturale appare perdersi nell’astrazione della sua forma capace, proprio come una melodia musicale, di sintetizzare l’essenza di un’emozione.
La novità di questa nuova stagione è Potenziali evocati, a cura di Alessandro Olla e Daniele Ledda, che grazie al coinvolgimento degli alunni delle classi di Musica elettronica, in occasione di ogni concerto, proporrà delle sonorizzazioni ispirate alle opere delle collezioni permanenti del Museo.
Appuntamento domenica 10 aprile alle ore 11.00 con Così fan tutte Kv 588 di Wolfang Amadeus Mozart. Mentre per Potenziali evocati, Andrea Deidda proporrà una sonorizzazione del dipinto di Adolfo De Carolis intitolata Amore e Psiche, preceduta dall’illustrazione storico­artistica dell’opera. Al termine del concerto sarà offerto un piccolo aperitivo. Costo del biglietto Euro 6.00.”
Per informazioni:
Galleria Comunale d’Arte – Giardini Pubblici, largo Giuseppe Dessì 070 6777598­6454

Leggi