26 April, 2017
Puoi utilizzare WP per costruire dei menù

Incidenti, traffico in tilt verso Cagliari

3 ott, 2016 0

Sono tre gli incidenti che si sono verificati questa mattina in direzione Cagliari.
Il primo è avvenuto lungo la Statale 195, a Macchiareddu. Uno scontro tra due auto ha provocato il ferimento di 4 persone, tra loro anche una bimba di 4 anni. Le sue condizioni NON sono gravi.
L’importante bretella che collega Pula con Cagliari è stata chiusa, in direzione del capoluogo, per un’ora. Le auto hanno subito rallentamenti e deviazioni verso la zona industriale di Macchiareddu.
Sul posto le ambulanze e la polizia municipale.
Altri due incidenti si sono verificati a poche centinaia di metri l’uno dall’altro, sulla Statale 131, prima delle 10 di oggi.
Sulla corsia in direzione Cagliari, all’altezza di Sestu, si è verificato un tamponamento tra un bus e due auto. Alcune centinaia di metri più avanti altre due auto sono rimaste coinvolte in un altro incidente. Anche qui il traffico ha subito forti rallentamenti, sono intervenuti i mezzi di soccorso, la Polizia stradale e l’Anas.

Leggi

Sassari, arrestati due poliziotti per corruzione e peculato

18 ago, 2016 0

Per corruzione e peculato sono stati posti agli arresti domiciliari Gianluca Serra e Marco Fenu della Sezione Volanti della Questura sassarese, che sono accusati di corruzione e peculato. Altri quattro agenti sono indagati. L’ordinanza di custodia cautelare è stata firmata dal gip Michele Contini su richiesta del sostituto procuratore Giovanni Porcheddu. Le indagini sono state condotte dalla Squadra Mobile di Sassari.

Leggi

Truffe agli anziani, le avvertenze della Polizia

3 ago, 2016 0

Durante la stagione estiva aumentano le truffe ai danni degli anziani che restano spesso soli in casa. Fasulli operatori di compagnie energetiche, con la scusa del controllo dei contatori di luce o acqua, del gas o per una finta consegna di un pacco. Talvolta gli anziani si trovano davanti finti agenti delle forze dell’ordine, così scatta la truffa. Reato che può avvenire anche in strada: è necessario fare attenzione, spiega la Polizia, a chi cerca di avvicinarsi in prossimità di banche o uffici postali dopo aver ritirato del denaro. Occhi aperti anche quando ci si trova davanti a persone che si presentano come conoscenti di vecchia data e che, con modi gentili, si fanno invitare in casa per poi svuotare i cassetti di gioielli e soldi.
La telefonata di un falso parente o amico che chiede soldi preannunciando l’arrivo di un incaricato per il ritiro della somma è un’altra delle tecniche usate dai truffatori, che ricorda la Polizia, non vanno mai in vacanza.
Con un video che è stato diffuso in tutta Italia, le forze dell’ordine vogliono porre l’accento sulla sensibilizzazione del fenomeno delle truffe nei confronti degli anziani.
Episodi che in Sardegna registrano un trend invariato tra i primi sei mesi del 2015 e i primi sei del 2016. La Provincia di Oristano si conferma la più sicura d’Italia anche su questo fronte: qui, le truffe agli anziani sono in calo del 30%, ma mai abbassare la guardia.
In situazioni in cui possono sorgere dei dubbi è bene sempre chiamare il numero di emergenza 113.

Leggi

Arrestati per spaccio di shaboo, la droga in cristalli

1 giu, 2016 0

Nella giornata di ieri gli agenti della Squadra mobile della Questura di Cagliari, coordinati dal primo dirigente Alfredo Fabbrocini, hanno tratto in arresto tre cittadini filippini con l’accusa di spaccio di una nuova droga sintetica chiamata “shaboo”, una droga in cristalli meglio nota come droga dei filippini. Nei mesi scorsi altri due stranieri erano stati trovati in possesso della stessa sostanza stupefacente


ARRESTI DROGA FILIPPINA SHABOO medina

ARRESTI DROGA FILIPPINA SHABOO vergara

ARRESTI DROGA FILIPPINA SHABOO mendoza

Leggi

Maltrattamenti e abusi sugli anziani de “L’Accoglienza”

25 mag, 2016 0

La Squadra Mobile di Nuoro, impegnata all’alba di ieri mattina in un blitz, ha eseguito sei misure cautelari nei confronti di sei persone: due di queste sono finite in carcere, una agli arresti domiciliari e per tre è scattato l’obbligo di dimora. Tra queste vi è anche la direttrice della residenza “L’Accoglienza” di Nuoro, Rosanna Serra. L’accusa nei loro confronti è quella di maltrattamenti e abusi nei confronti di anziani ricoverati nella casa di riposo molti dei quali affetti da handicap o gravemente malati. In carcere, a Badu ‘e Carros, sono finiti invece due operatori sanitari, Gianluca Porcu, 38 anni, e Ignazio Poggiu, 55 anni, entrambi nuoresi, mentre l’obbligo di dimora è scattato per Maria Laura Cadau, 46 anni di Macomer (Nuoro), Luciano Mulas, infermiere 39enne di Ittiri (Sassari) e Genci Nikaj, albanese di 46 anni.

Le indagini dei militari, coordinate dal sostituto procuratore Giorgio Bocciarelli, sono durate due mesi il tempo necessario per documentare le prove, la maggior parte tramite intercettazioni ambientali. Fondamentali per le indagini sono stati dei video che raccontavano purtroppo la triste realtà della struttura.

La struttura non è nuova alle forze dell’ordine: nel giugno dello scorso anno, che al tempo si chiamava “Residenza Famiglia”, era stata sottoposta a sequestro preventivo per una serie di gravi carenze igienico sanitarie, poi parzialmente eliminate. Al tempo c’era stata una prima indagine della Procura partita dopo il caso della morte sospetta di un anziano e il suicidio anch’esso sospetto di una paziente che si era lanciata dal quarto piano. L’accusa nei confronti della direttrice era di abbandono di incapaci.

Nella nuova indagine invece le contestazioni della Procura nei confronti della donna, oltre a maltrattamenti continuati ed aggravati da lesioni gravi, sono anche di violenza e di minaccia nei confronti dei dipendenti della struttura affinché questi rendessero agli inquirenti dichiarazioni favorevoli.

Spesso gli anziani venivano legati e chiusi in una stanza specialmente la notte, in modo tale che gli operatori non venissero “disturbati”. La mattina venivano svegliati prestissimo, preparati e lasciati al freddo all’interno di una stanza. In molti casi non venivano lavati e le dosi dei medicinali venivano duplicate o triplicate rispetto alla prescrizione medica per ottenere un maggior effetto sedativo. Questi sono alcuni dei dettagli illustrati nella conferenza stampa di ieri presso la Questura di Nuoro del procuratore di Andrea Garau e del capo della Squadra Mobile di Nuoro Paolo Guiso che ha tenuto a precisare che “nella casa di riposo ci sono operatori sanitari che sanno fare il loro dovere con professionalità ed umanità. La cosa fondamentale – ha aggiunto – era appunto quella di poter fermare gli operatori violenti e tutelare gli anziani nella casa di riposo”.

Leggi

La Polizia compie 164 anni. La festa a Sassari

24 mag, 2016 0

Nella mattinata di giovedì 26 maggio, si svolgerà presso la Questura di Sassari, la festa di celebrazione del 164° Anniversario della Polizia di Stato.

Alla presenza del Prefetto, verrà deposta una corona al monumento dei caduti della Polizia di Stato, per commemorare il personale che ha sacrificato la propria vita nell’espletamento delle attività istituzionali.

Di fronte alla rappresentanza di tutti gli uffici della Polizia di Stato, dalla Questura ai Commissariati, ai posti fissi, alle specialità – Stradale – Frontiera – Ferroviaria – Postale, alle autorità civili e militari e agli organi di stampa, invitati a partecipare, il Questore di Sassari, dr. Pasquale Errico, illustrerà l’attività svolta nel corso dell’anno e traccerà un bilancio dei risultati conseguiti e delle iniziative avviate a favore di tutto il territorio.

Un’intensa attività svolta per l’intera collettività all’insegna del motto “Esserci sempre” che quest’anno accompagnerà le celebrazioni in tutta Italia.

Leggi

Ubriaco inveisce contro ragazzini.In tasca una pattadese

18 mag, 2016 0

Un uomo di 60 anni, senza fissa dimora, in preda ai fumi dell’alcol, è stato denunciato a piede libero dalla Polizia di Nuoro. L’uomo ha inveito contro dei ragazzi seduti sulla scalinata della chiesa delle Grazie. I giovanissimi, temendo che il sessantenne potesse aggredirli, hanno richiesto l’intervento delle forze dell’ordine. “Tale supposizione si è rivelata fondata” spiega la Polizia.
“Infatti, giunti sul posto gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico diretti dalla dott.ssa Manuela Marafioti, nel frattempo impegnati nell’espletamento di un servizio di controllo del territorio, hanno fermato l’uomo e lo hanno accompagnato negli uffici della Questura, ove è stato perquisito”.
Addosso l’uomo aveva con sè una pattadese, coltello che gli è stato sequestrato. L’uomo è stato poi deferito all’autorità giudiziaria. Contro di lui ora pende l’accusa di porto abusivo di oggetto atto ad offendere.
“La segnalazione tempestiva dei cittadini e l’intervento immediato delle volanti – spiegano dalla Questura di Nuoro- hanno impedito che l’aggressione verbale degenerasse in violenza fisica nei confronti dei minori.”

Leggi

Coppia minacciata di morte. Ex marito arrestato a Quartu

17 mag, 2016 0

La Squadra Volante del Commissariato di Quartu è intervenuta “a seguito di una richiesta di aiuto di una donna vittima di atti persecutori da parte del suo ex marito. Il soggetto, è già conosciuto agli Agenti perché tratto in arresto nel dicembre 2015 per analogo comportamento e per il quale era stato condannato alla detenzione domiciliare. Nella serata di ieri l’individuo- si legge nella nota della Questura- dopo aver seguito la donna fino all’abitazione del compagno, è entrato nel cortile scavalcando la recinzione per poi minacciare ripetutamente di morte la coppia. Nel contempo la donna ha chiesto l’intervento della Polizia che pochi istanti dopo lo ha rintracciato mentre era all’interno di un bar. Accompagnato negli Uffici del Commissariato è stato tratto in arresto per atti persecutori, violazione di domicilio e minacce aggravate. Trattenuto nella camere di sicurezza del Commissariato in attesa del processo con rito direttissimo previsto nella mattinata odierna.”

Leggi

Quartu, 1 kg di droga sotto il sedile. Arrestato

17 mag, 2016 0

Si intensificano i controlli del territorio da parte del commissariato di Polizia a Quartu.

Un uomo è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti.

“L’episodio ha come protagonista Renzo Cogoni che è stato sorpreso dagli investigatori della Sezione Anticrimine- si legge nella nota- impegnati in servizio finalizzato alla repressione del traffico di sostanze stupefacenti. Cogoni, 44enne cagliaritano residente a Quartu Sant’Elena, pregiudicato, è stato fermato mentre era alla guida di un SUV e durante il controllo, occultato sotto il sedile anteriore del passeggero, gli Agenti hanno rinvenuto e sequestrato un involucro avvolto con del nastro isolante, con all’interno n. 10 panetti di sostanza solida marrone, presumibilmente hashish, del peso di 100 grammi cadauno, per un totale di Kg. 1.
In considerazione dei molteplici precedenti penali Cogoni è stato arrestato e, dopo le formalità di rito, condotto alla Casa Circondariale di Cagliari – Uta.”

Leggi

Igor Diana collabora con il Gip. Convalidato l’arresto

16 mag, 2016 0

“E’ devastato mentalmente e fisicamente. Sta prendendo coscienza di quanto accaduto, ha sprazzi di lucidità. E’ disperato e il giorno dell’arresto voleva suicidarsi”. Sono le parole dell’Avvocatessa Antonella Marras che difende Igor Diana, il 28enne che ha ucciso i suoi genitori adottivi a Settimo San Pietro. “Sta collaborando”, spiega il legale.
Il padre e la madre, Giuseppe Diana e Luciana Corgiolu, 67 e 62 anni, sono stati uccisi brutalmente nella notte tra l’8 e il 9 maggio. I corpi sono stati scoperti solo l’11 maggio da un parente.

Il ragazzo è stato interrogato per due ore dal Gip Giovanni Massidda, che si è recato all’ospedale di Iglesias dove Igor Diana si trova ricoverato.
Dovrà infatti essere operato al braccio, inseguito alla ferita riportata durante la sparatoria con le forze dell’ordine poco prima di essere braccato.
Il Gip ha anche convalidato l’arresto per il tentato omicidio, per la resistenza a pubblico ufficiale e per il porto illegale di arma.
Igor Diana ha chiesto in questi giorni, e ottenuto, di parlare con un sacerdote.

Leggi