21 August, 2017
Puoi utilizzare WP per costruire dei menù

Regione, disequilibri di maggioranza

2 set, 2016 0

L’ultimo vertice di maggioranza di ieri sera non è servito a trovare un punto di unione sulla nomina del super manager, nonostante fosse necessario rispettare i tempi della legge istitutiva dell’Azienda unica regionale, che prevedeva come data ultima il 31 di agosto. Lunedì 5 il prossimo vertice di maggioranza dove probabilmente si discuterà anche del possibile futuro rimpasto in giusta.

Equilibri di giunta legati a quelli di maggioranza, del resto non potrebbe essere diversamente, il governo della regione si regge su un preciso rapporto tra gli schieramenti che hanno sostenuto la nascita e il proseguo del lavoro della attuale rappresentanza, ma a poco più di due anni dall’insediamento della squadra di Francesco Pigliaru, le diverse anime della politica di centro sinistra chiedono una verifica politica. Da qui si parte per capire come mai, in questi giorni i vertici di maggioranza siano così serrati e allo stesso tempo blindati, ieri sera in quattro ore e mezza il nulla di fatto. I temi in discussione sono delicati e mirano a ridefinire lo scenario di governo regionale fino a scadenza del mandato.
Da una parte si dovrebbe decidere quali assessorati devono cambiare guida, dall’altra la figura apicale della tanto discussa asl unica, il super manager.
Due giorni fa la scelta, diretta del presidente ricadeva sull’ex docente della Bocconi ed ex direttore generale dell’Asl 2 di Lanciano Vasto Chieti, Francesco Nicola Zavattaro, un professionista che Francesco Pigliaru ha individuato, secondo quanto da lui stesso evidenziato, per non essere vincolato alle logiche di partito e di lobby locali. Quelle stesse logiche che in poche ore hanno fatto saltare il banco. Da quello dell’opposizione arriva l’urlo all’ammutinamento, 7 assessori su 12 si sono opposti e la stessa sera il presidente ha dovuto fare un passo indietro.
Tutto rinviato sino a lunedì prossimo, nel mentre i Commissari delle aziende sanitarie della Sardegna rimarranno al proprio posto in regime di prorogatio.
Una fase di ascolto, ha dichiarato Pigliaru, ci potrà aiutare ad essere ancora più certi della decisione finale che farà comunque la giunta, non possiamo lasciare la sanità a lungo senza una guida di cui c’è estremo bisogno è urgenza.

Leggi

Incidenti stradali, incontro sulla prevenzione

28 giu, 2016 0

Si terrà giovedì 30 giugno, alle ore 8.30, presso la sala consiliare della Provincia di Oristano il seminario formativo “Incidenti stradali: fare prevenzione” rivolto a tutti gli insegnanti delle autoscuole del territorio provinciale. Organizzato dalla Asl 5, Provincia e Polizia Locale di Oristano, l’evento intende informare i docenti, che a loro volta sensibilizzerannno i neopatentati sull’importanza di una guida sicura, sui comportamenti corretti al volante e sui fattori di rischio, come l’abuso di alcol, il consumo di sostanze stupefacenti, il mancato utilizzo di cinture di sicurezza e seggiolini per bambini.

Il corso, che rientra tra le azioni previste dai Piani nazionale e regionale di prevenzione, sarà introdotto dal medico dell’Igiene Pubblica della Asl 5 Antonio Serra, referente provinciale del programma sugli incidenti stradali, che presenterà alcuni dati epidemiologici sul fenomeno. Prenderà poi la parola il medico del Ser.D. (Servizio Dipendenze) Massimo Migoni, che illustrerà le implicazioni della guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti e alcoliche, mentre lo psicologo del Ser.D. Fabrizio Floris indagherà sugli aspetti psicologici del fenomeno. Sui traumatismi causati dagli incidenti stradali sarà incentrato l’intervento della dottoressa del Pronto Soccorso Michela Matta, mentre il medico dell’Igiene Pubblica Salvatore Usai spiegherà i rischi connessi al mancato uso dei sistemi di ritenuta. Infine il vicecomandante della polizia locale di Oristano Giuseppe Raschiotti approfondirà gli aspetti legati al codice della strada.

Leggi

La Asl organizza un corso per aspiranti guardie zoofile

22 giu, 2016 0

Le Asl di Oristano, Nuoro e Lanusei organizzano un corso per aspiranti guardie zoofile. Primo appuntamento venerdì 24 giugno. Ecco i dettagli.

“Un corso per chi aspira a diventare guardia zoofila, una figura che collabora con le Aziende sanitarie locali nella prevenzione del randagismo, la gestione delle colonie feline, l’anagrafatura canina ed altri compiti legati al benessere animale. Ad organizzarlo sono le Aziende sanitarie di Oristano, capofila del progetto, Nuoro e Lanusei, che formeranno i volontari in un corso che si snoderà tra i mesi di giugno e novembre 2016, per un ciclo gratuito di tredici lezioni. Le attività in aula si alterneranno alle esercitazioni e verteranno sugli aspetti giuridici e legali del randagismo e del benessere animale, sui compiti delle guardie zoofile, sul rapporto con cani e gatti e sull’etologia.

Il primo appuntamento si terrà venerdì 24 giugno a Nuoro, nella sala riunioni del Crfp (via Ragazzi del 99, n. 60, zona Biscollai) con inizio alle ore 14.00 ed avrà come tema la normativa internazionale, comunitaria, nazionale e regionale in materia di randagismo e benessere degli animali.

Le iscrizioni potranno essere effettuate direttamente nella data e nella sede della prima lezione.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare il direttore del Servizio di Igiene degli allevamenti e delle Produzioni zootecniche della Asl 5 di Oristano Renato Uleri al numero 345.6619131.”

Leggi

Tocco (FI) sulla proroga dei Commissari Asl: “Una farsa!”

17 giu, 2016 0

Riceviamo e pubblichiamo le dichiarazioni del consigliere regionale Edoardo Tocco (FI) sulla proroga per i commissari Asl.

“Una farsa”. Deciso e sintetico. Il pensiero del consigliere regionale Edoardo Tocco (FI), sulla proroga dei commissari delle aziende sanitarie per un mese, è deciso. “Siamo arrivati al ridicolo – sottolinea l’esponente degli azzurri, che fa parte del parlamentino che si occupa di sanità – la realtà è che questo argomento sta minando l’andamento dei lavori, provocando una paralisi all’interno dell’assemblea regionale per le beghe della maggioranza”. Un disegno che dovrebbe portare alla Asl unica. “Un salto nel vuoto che non risolve certo i problemi della sanità sarda – conclude Tocco – visto che assistiamo ai presidi ospedalieri senza personale, ai reparti che operano in condizioni di difficoltà, a pazienti senza un’adeguata assistenza. Si continua a girare a vuoto, senza toccare i mali di un comparto in perenne emergenza”.

Leggi

Terramaini: chiusa la fontana, analisi della Asl in corso

14 giu, 2016 0

Il servizio Igiene della Asl di Cagliari sta svolgendo campionamenti e accertamenti dei parametri delle acque che sgorgano dalla fontanella del parco di Terramaini. L’allarme della presunta presenza di legionella si era diffuso nei giorni scorsi con un post su Facebook. Alcune mamme avevano descritto i sintomi dei propri figli una volta rientrati a casa dopo un pomeriggio trascorso a giocare al parco.
Dal Pronto Soccorso e dalla Pediatria non sono arrivate comunicazioni alla Asl 8 in merito alla presenza di questa malattia infettiva. Il Servizio Verde Pubblico del Comune di Cagliari, intanto, ha chiuso in via precauzionale la fontana del parco di Terramaini.
La non potabilita’ dell’acqua e’ sempre stata segnalata dal Comune con l’apposizione di specifici cartelli.

Leggi

Elezioni, come/dove richiedere le certificazioni sanitarie

27 mag, 2016 0

In occasione delle consultazioni elettorali di domenica 5 giugno gli elettori fisicamente impediti che abbiano necessità di un accompagnatore nella cabina elettorale potranno richiedere le certificazioni sanitarie presso gli Ambulatori di Igiene Pubblica a partire da lunedì 30 maggio nei consueti giorni ed orari di apertura degli stessi ambulatori o nella giornata di domenica 5 giugno 2016 nelle sedi e negli orari indicati di seguito:

Distretto Sanitario di Oristano
- Ollastra, ambulatorio di Villaurbana: ore 16.00 – 17.00
- Zerfaliu, ambulatorio di Villaurbana: ore 16.00 – 17.00
- Villaurbana, ambulatorio di Villaurbana: ore 16.00 – 17.00
- Solarussa, ambulatorio: ore 9.00 – 10.00
- Tramatza, ambulatorio: ore 9.00 – 10.00

Distretto Sanitario di Ales-Terralba
- Albagiara, Comune: ore 9.45 – 10.15
- Baradili, Comune: ore 9.00 – 9.30
- Gonnoscodina, ambulatorio: ore 11.30 – 12.00
- Marrubiu, ambulatorio: ore 9.00 – 10.00
- Nureci, ambulatorio: ore 12.30 – 13.00
- Ruinas, ambulatorio: ore 11.00 – 11.30
- Senis, Comune: ore 11.45 – 12.15
- Siris, Comune: ore 11.30 – 12.00

Distretto Sanitario Ghilarza-Bosa
- Cuglieri, ambulatorio: ore 9.00 – 10.00
- Bonarcado, ambulatorio: ore 12.00 – 13.00
- Scano Montiferro, ambulatorio: ore 10.30 – 11.30

All’atto della richiesta, gli elettori fisicamente impediti dovranno essere muniti di un valido documento di riconoscimento e della certificazione sanitaria che provi l’impedimento fisico. Le certificazioni potranno essere rilasciate solo ai soggetti affetti dalle patologie previste dall’art. 41 del DPR 570/60: ciechi, amputati di mano, affetti da paralisi o da altro impedimento di analoga gravità.

Leggi

Nuoro, Presentazione Progetto regionale sulle Dipendenze

23 mag, 2016 0

“Martedì 24 maggio, alle 19, all’Exme di Nuoro, verrà presentato il Progetto regionale sulle Dipendenze
da Alcol, Droga, Fumo, Gioco d’azzardo ed Internet, arrivato alla quarta edizione consecutiva e realizzato grazie alla Fondazione di Sardegna ed alcuni sponsor privati (Cfadda, Pes e Paolotti, TML industrie Loddo).
Interverranno Giovanni Biggio, neuropsicofarmacologo dell’Università di Cagliari, Massimo Diana, psichiatra direttore del Serd di Cagliari, Rosalba Cicalò, direttore del Serd di Nuoro, e Roberto Betocchi, coordinatore del progetto.
Biggio spiegherà le reazioni del cervello all’uso delle sostanze, Diana parlerà di fumo e droga,
Cicalò relazionerà sui pericoli del gioco d’azzardo patologico, mentre Betocchi parlerà del corretto utilizzo dei social.
La precedente edizione fu all’insegna di “Scendi in campo, fai gol per la vita”, quest’anno protagonista sarà la pallacanestro: “Scendi in campo, fai canestro per la vita”. Mercoledì 25 maggio, i ragazzi delle scuole medie disputeranno un torneo di basket al Coni di Nuoro, suddivisi in cinque squadre differenti, indossando una maglia colorata, diversa per ogni dipendenza: verde per il gioco d’azzardo, arancione per la droga, viola per l’alcol, grigia per il fumo, blu per internet.
Mentre, medici ed addetti ai lavori saranno in tenuta bianca. “

Leggi

Riforma sanitaria, iter lungo e tortuoso

19 mag, 2016 0

E’ stata rinviata a martedì prossimo la commissione sanità che in questi giorni sta esaminando le proposte di legge per la riorganizzazione e riforma del servizio sanitario regionale.

Il percorso per la definizione e nascita della nuova Asl unica è tortuoso, la commissione sanità del consiglio regionale ha bisogno di più tempo per esaminare le tre proposte di legge, quella dei Riformatori, del partito dei Sardi e dellUdc, i primi preferiscono una asl divisa in tre sedi coordinate, i secondi sono concordi sulla linea della Asur, se pur con qualche dubbio legato all’accentramento dei poteri su un unico direttore generale.

E mentre i lavori della commissione guidata da Raimondo Perra slittano a martedì prossimo, i sindacati, Cgil Cisl e Uil, esprimono pubblicamente i loro dubbi. I segretari territoriali hanno ribadito le loro perplessità sulla riforma della sanità regionale, proprio ieri in sede di commissione, evidenziando la poca partecipazione democratica alle scelte legate alla riforma, il centralismo dominante che ne fa parte fino alla criticità che potrebbe nascere dalsuper potere affidato ad un unico uomo. Ignazio Ganga a nome della Cisl avrebbe preferito una riforma fondata su tre pilastri, sanità territoriale, emergenza urgenza e nuova struttura di governo che partisse dal basso.
Adolfo Tocco della Uil ha segnalato alla commissione il profondo malessere dei cittadini che incontrano sempre maggiori difficoltà ad accedere ai servizi sanitari a causa di liste d’attesa, disservizi e burocrazia

Leggi

Olbia: la XII giornata contro l’ipertensione

13 mag, 2016 0

“La Asl di Olbia si schiera contro l’ipertensione e invita la popolazione a tenere sotto controllo la propria pressione: in occasione della XII edizione della giornata mondiale contro l’ipertensione, a Olbia gli specialisti sensibilizzeranno la popolazione ed effettueranno il controllo della pressione. Martedì 17 maggio, nei giardini della struttura sanitaria San Giovanni di Dio, in viale Aldo Moro, a Olbia, verrà allestita una postazione medica, in cui gli operatori dell’Azienda sanitaria, con la collaborazione dei volontari della Croce Rossa Italiana, saranno a disposizione della popolazione per parlare della patologia definita il “killer silenzioso e invisibile”.
“La giornata vuole trasmettere ai cittadini gli elementi per prendere coscienza del fenomeno, dei rischi e dei vantaggi legati ad una corretta gestione della patologia che affligge ormai una persona su tre e che rappresenta, ancora oggi, uno dei principali fattori di rischio causa delle malattie cardiovascolari, la prima causa di morte al mondo”, spiega Liliana Pascucci, direttore del Distretto della Asl di Olbia.
“Lo scopo della giornata è diffondere un messaggio sociale alla popolazione sull’importanza di conoscere e tenere sotto controllo i propri valori pressori, così da aumentare la coscienza individuale sugli accorgimenti per prevenire l’ipertensione e sugli strumenti per arginarla”, spiega il cardiologo della Asl 2, Gianluca Sanna.
In Italia ci sono più di 16 milioni di ipertesi e solo una persona su tre ha la pressione ben curata. A livello mondiale la cifra sale a circa 1 miliardo e mezzo. In Sardegna, dove secondo gli ultimi dati dell’Istituto Superiore di Sanità il 33% degli uomini e il 29% delle donne sono ipertesi. “Sono numeri non trascurabili: ogni anno muoiono per malattie cardiovascolari dovute alla pressione alta circa 280.000 persone in Italia e 8,5 milioni di persone nel mondo”, aggiunge Sanna.

La patologia – Si parla di ipertensione arteriosa quando i valori di sistolica e/o di diastolica superano i 140 mmHg (per la massima) o i 90 mmHg (per la minima). Si parla invece di condizione di rischio quando il valore della pressione sistolica è compreso fra 140 e 160 e quello della diastolica fra 90 e 95. Nella maggior parte dei casi la patologia non dà sintomi e non ha una causa evidente. Nonostante la disponibilità di terapie efficaci per la grande maggioranza dei casi, solo un paziente iperteso su quattro segue una terapia adeguata.

Alcuni consigli utili – Il valore della pressione arteriosa dipende in massima parte dagli stili di vita adottati fin dalla giovane età: mangiare con poco sale, assumere molta frutta e verdura, camminare e non fumare, aiutano, nel corso della vita, a mantenere la pressione a livelli buoni.

L’appuntamento – Martedì 17 maggio 2016, dalle ore 09.00 alle 12.00, nei giardini della struttura San Giovanni di Dio: una postazione medica darà l’opportunità ai cittadini di effettuare il controllo gratuito della pressione. Non sono necessari né l’appuntamento né l’impegnativa medica.”

Leggi

Rubiu (Udc) e Cossa (RS) su Asl Unica

6 mag, 2016 0

Con la nascita dell’Azienda Sanitaria Unica Regionale cambia il modello organizzativo sanitaria della Sardegna. Ecco di seguito le dichiarazioni del capogruppo regionale dell’Udc Gianluigi Rubiu e del coordinatore regionale dei Riformatori sardi, Michele Cossa.

Rubiu “Un danno per la Sardegna. Solo tagli e chiusura”
Tagli lineari ai servizi, chiusura dei reparti e depotenziamento degli ospedali dell’interno. E’ il quadro a tinte fosche dipinto dal capogruppo regionale dell’Udc Gianluigi Rubiu in seguito alla ristrutturazione della sanità isolana attraverso la Asl unica. <>. Una regia unica con il rischio di un accentramento sui poli maggiori di Cagliari, Sassari e Olbia. <>. I primi segnali si sono registrati con gli arretramenti decisi per i complessi sanitari del Sulcis Iglesiente: <<E’ ormai in corso il depauperamento delle zone più svantaggiate, con i pazienti costretti a viaggi interminabili verso Cagliari per alcune visite specialistiche – conclude Rubiu – e al lento inesorabile declino degli ospedali di Iglesias e Carbonia, ormai privati di alcuni reparti essenziali>>.

Cossa “La Asl unica rimarrà un sogno”
«Purtroppo la riforma della sanità resterà nel cassetto: ormai questa è una certezza. La Asl unica rimarrà un sogno». Lo dice il coordinatore regionale dei Riformatori sardi, Michele Cossa.
«La maggioranza di centrosinistra è allo sbando – prosegue Cossa – e la commissione Sanità è incartata sulla rete ospedaliera. Ormai sono sempre di più gli esponenti della maggioranza e della Giunta che sparano a zero sia contro la Asl unica sia contro la rete ospedaliera. Per non parlare della rivolta dei territori. Noi, comunque, lo ribadiamo, vogliamo una Asl unica come abbiamo sempre detto e proposto con il nostro testo di legge. È l’unica strada per razionalizzare il sistema, ridurre sprechi e duplicazioni e far si che le risorse siano spese per garantire la salute dei sardi e non disperse inutilmente. Per parte nostra sosterremo i progetti che vanno in questa direzione».

Leggi