21 October, 2017
Puoi utilizzare WP per costruire dei menù

Ha trascorso 40 giorni seguita dai veterinari della Clinica Due Mari di Oristano, Sabina è una Caretta Caretta recuperata il 9 agosto scorso nelle acque del Nord Sardegna. E’ stata ritrovata nello specchio d’acqua antistante Cala Sabina, da qui il suo bel nome.
Aveva ingerito della plastica e un amo da palamito. Dopo il periodo di ricovero, fondamentale per salvarle la vita, Sabina è tornata in libertà.
E’ stata liberata proprio dove era stata recuperata: al momento emozionante hanno partecipato numerosi ragazzi che hanno potuto vedere con i loro occhi il lavoro dei biologi dell’Area Marina Protetta di Tavolara e dell’Area Marina Protetta della Penisola del Sinis e del CReS di Oristano, “un gruppo di lavoro- si legge sulla pagina Facebook dell’Amp Tavolara- che partecipa in sinergia alle attività della Rete regionale per la conservazione della fauna marina, insieme alla Guardia Costiera al Corpo Forestale e alla Regione Autonoma della Sardegna.”

Guarda il video sulla pagina Facebook di @Illa Magazine: immagini gentilmente concesse da Andrea Camedda

Foto Facebook @AMP Tavolara Punta Coda Cavallo

Nessun commento