26 April, 2017
Puoi utilizzare WP per costruire dei menù

Il 14 luglio ritorna a Oristano l’ Agri-street food.

Coldiretti: “si ripropongono ai consumatori le produzioni tipiche locali“.

Archiviate con un successo nel corso del 2015 la prime esperienza in Città di “ cibo da strada con le eccellenze del territorio “, le aziende Coldiretti ripresentano l’ “ Agri Street Food “ ad Oristano per giovedi 14 luglio , a partire dalle ore 19.30.

Il format viene mantenuto intatto: buon cibo locale e musica. Due le aziende che elaboreranno i prodotti di veloce consumo: l’ agriturismo Archelao di Oristano di Sandro Dessì, e la Cooperativa Integrazione eco solidale di San Vero Milis di Tore Pinna, con la cantina della Vernaccia del Rimedio, ospite della iniziativa, che proporrà il vino nieddera seu in abbinamento ai cibi. Ad ospitare la prima tappa degli eventi estivi programmati sarà il bar caffetteria Il Caffesiño, in Via De Castro ad Oristano. Ad allietare la serata la musica dal vivo: di scena, a partire dalle ore 21.00, One man band di Mauro Serra.

Continuano dunque le esperienze tese a far conoscere le tante biodiversità che il mondo agro zootecnico oristanese custodisce gelosamente, proposte in città alla attenzione dei consumatori, soprattutto dei più giovani, con qualche innovazione su alcune pietanze ma, sempre nel segno della tradizione. Prevale il “ fatto in casa “ a testimoniare come le produzioni aziendali siano anche le più ricercate. Così i gazebo di coldiretti ospiteranno ancora delle produzioni aziendali come le panadas di carne e vegetariane, i formaggi abbinati ad affettati, olive e pane carasau, la pasta “ fatta in domo “ come i maccarrones de busa con pecora alla vernaccia; e il maialetto arrosto con contorno di patate ,il riso con una insalata di verdure di stagione e le patate fritte twister. Prodotti per tutti i gusti, da consumare in modo rapido o lento dove l’ elemento comune è una alta e selezionata qualità.

L’ iniziativa – sostiene il direttore provinciale Coldiretti Giuseppe Casu – prosegue l’ opera di valorizzazione del cibo di qualità, costituendo anche una vetrina per le peculiarità locali, integrando in tal modo città e campagna, turismo e gastronomia, cultura enogastronomica locale e innovazione. Un impegno che avrà seguito anche in altre tappe itineranti in provincia con altre giornate a tema.

Nessun commento