21 August, 2017
Puoi utilizzare WP per costruire dei menù

International Basketball Tournament ”City of Cagliari”

13 set, 2016 0

Al Palasport di Cagliari ritorna, il 16 e 17 Settembre, l’International Basketball Tournament ”City of Cagliari”.

Tutto pronto a Cagliari per la sesta edizione dell’ INTERNATIONAL BASKETBALL TOURNAMENT ”City of Cagliari”, manifestazione di basket maschile, organizzata dal Comitato regionale della Fip che si svolgerà il 16 e 17 Settembre 2016 all’interno del palazzetto dello sport di via Rockefeller.
All’evento parteciperanno la Dinamo Sassari, il Galatasaray, l’Alba Berlino e il Lokomotiv Kuban.
Protagonista principale del quadrangolare sarà, ancora una volta, la Dinamo Banco di Sardegna che tenterà di conquistare il trofeo, ancora assente nella bacheca della società sassarese. Squadra profondemente rinnovata rispetto allo scorso anno. Per il pubblico cagliaritano, sarà l’occasione per vedere all’opera in nuovi arrivi come Joshua Carter, Tautvydas Lideka, Travor Lacey, Dusko Savanovic e Darius Johnson Odom. Assieme ai campioni d’Italia uscenti, il torneo vedrà la presenza di formazioni europee di assoluto prestigio. La prima è la plurititolata squadra turca del Galatasaray Istanbul, a Cagliari dopo aver conquistato contro lo Strasburgo la Eurocup 2016, i tedeschi dell’Alba Berlino detentori della Coppa di Germania e i russi del Lokomotiv Kuban, protagonisti delle final four di Euroleague 2016, disputatasi nel mese di maggio a Berlino, competizione vinta dal CSKA Mosca.
Programma:

Venerdì: 16/09/2016
Ore 18:30 Alba Berlino– Galatasaray Istanbul
Ore 21:00 Dinamo Sassari – Lokomotiv Kuban

Sabato: 17/09/2016
Ore 18:00 Finale 3° / 4° posto
Ore 20:30 Finale 1° / 2° posto.

Leggi

Il mondo del Beach Tennis sardo a Torre Grande

25 ago, 2016 0

Dal pomeriggio di venerdì 26 agosto fino a Domenica 28, la Marina di Torre Grande riunisce il mondo del Beach Tennis sardo, con qualche eccezione che giunge da altre regioni d’Italia. Una tre giorni in cui si daranno battaglia sui campi di sabbia molti atleti delle diverse società isolane nelle categorie del “doppio maschile, doppio femminile, singolari maschile e femminili, e nei tornei under. Il montepremi della manifestazione raggiunge i 3000 euro, si tratta dell’ unico evento con montepremi in Sardegna”, spiega l’organizzatore Diego Fratini.
“Nel torneo maschile- prosegue Diego Fratini- i favoriti sono le due coppie continentali Agostini/Cimatti e Montanari/ Marianini (entrambe romagnole anche se Montanari è tesserato Eolo Beach Tennis, società di Torre Grande) più le coppie sarde Conti/Busonera, Reginato/Polidetti e la coppia di casa Fratini/Tamponi.
Le finali sono previste domenica 27 agosto intorno alle 16 presso i campi di Eolo Beach Tennis sul lungomare.”


Clicca e apri la locandina

beach tennis

Leggi

IX edizione del Beach Football al Poetto di Quartu

5 ago, 2016 0

La società Crusaders Cagliari organizza, sabato 6 e domenica 7 agosto , sul Lungomare Poetto di Quartu S. Elena, la nona edizione del Beach Football.

SABATO E DOMENCA SERA AL POETTO DI QUARTU S. ELENA SI GIOCA A FLAG FOOTBALL
Palla da Football Americano identica, bandierine da afferrare in velocità, contatti fisici banditi ma irrinunciabili. Dopo la breve parentesi dell’Holi Colour al Basaura di Arbatax la scorsa estate, il Beach Football targato Crusaders ritorna alle origini con il coloratissimo e brulicante Poetto che ospiterà l’edizione numero nove, nelle serate di sabato 6 e domenica 7 agosto. Sei squadre di cui due femminili correranno tra schiamazzi e urla nell’apposita area di gioco disegnata presso il chiosco Beer Beach, nel Lungomare di Quartu S. Elena, dalle 17,30 e fino alle 23,00.

La triade organizzativa composta da Sergio Andrea Meloni, Matia Pisu e Giulia Congia (vedere intervista in basso) ha lavorato fruttuosamente, specie nell’ultimo periodo, affinché venisse data continuità ad una manifestazione collaudata. Si gioca per il podio, ma l’intento primario è attrarre neofiti che avranno l’opportunità di approfondire i rudimenti di questo sport e magari provare anche a familiarizzare con l’ovale.

TANTA ATTESA AL BEER BEACH

L’idea di coinvolgere il chiosco quartese è stata del tecnico Aldo Palmas: ha contattato l’amico ed ex Crusaders Tullio Burini che gestisce i campi di beach tennis. Il testimone è poi passato al terzetto organizzatore: “Speriamo anche stavolta di avere un po’ di visibilità – afferma Palmas – -sia per recuperare qualche volenteroso sponsor, sia soprattutto per reclutare giocatori. Inoltre come sempre sarà un primo banco di prova per i ragazzi della giovanile”.

Prende la parola Matia Pisu, attaccante di spicco del team senior rosso argenteo che per l’occasione ha prestato braccia ed elevazione morale nel preservare la dignità di un appuntamento molto sentito: “Per una serie di motivi abbiamo pubblicizzato il tutto con un leggero ritardo – dice – ma alla fine ci siamo riusciti. È un onore portare avanti questo evento che serve sia ai giocatori, sia ai non addetti. Oltre alla componente divertimento è una buona occasione per fare pubblicità alla squadra. La cornice del Beer Beach è ottima quindi mi aspetto una buona riuscita”.

I nomi delle quattro compagini maschili che si affronteranno a viso aperto, sotto sole e luna: Justice League, Suicide Sqad, Guardians of Galaxy, Avengers.

GIULIA CONGIA: IL FONDAMENTALE TOCCO FEMMINILE

Senza l’innesto della quota rosa, il trio non sarebbe stato lo stesso. Da quando Giulia Congia non è più semplicemente la fotografa ufficiale (assieme a Battista Battino) dei Crusaders, l’apparato dirigenziale cagliaritano ha sicuramente avuto un sussulto innovativo. Ma prima di addentrarsi nei suoi specifici compiti manageriali, Juliette si sofferma sull’appendice femminile del Beach Football 2016: “Le partite femminili sono solitamente le più seguite durante tutto il torneo – sottolinea – sia perché attirano la curiosità maschile (ma anche quella femminile), sia perché solitamente, e mi viene da ridere, costituiscono le partite più agguerrite e fallose che il flag football possa mostrare. Le giocatrici sono molto competitive, vogliono vincere a tutti i costi, sono abili nello strappo della flag anche con i denti. Insomma uno spettacolo da non perdere. Sabato e domenica vedremo sedute in panchina diverse Wonderboobs, le storiche componenti dello Scioscioteam, il sodalizio delle fidanzate, sorelle e simpatizzanti crociate.

Ci saranno nuovi arrivi?

Non meno nutrito è il gruppo di scalpitanti giocatrici desiderose di mettersi alla prova per la prima volta e di affilare unghie e denti (a volte in tutti i sensi). È l’occasione che le donne aspettano dopo un anno di campionato, costrette a stare dietro la rete a tifare i loro valorosi guerrieri. Si rimboccheranno le maniche e mostreranno tutta l’energia che hanno in corpo. A dimostrazione che anche loro possono giocare a football americano. Ricordo che il flag football è propedeutico al football americano, non c’è contatto fisico e il placcaggio avviene sfilando una bandierina posta in una cintura ai 2 fianchi. La sfida all’ultima bandierina ha inizio! Aggiungo solo: Attenti a quelle là!

Descrivici come si organizza un evento di questa portata.

È stata una sfida contro il tempo, ma sembra che l’obiettivo sia stato comunque raggiunto. C’era il rischio che vista la data, molti dei nostri aficionado potessero essere in vacanza. Nello specifico mi sono occupata principalmente di reperire degli sponsor: un centro estetico davvero gradevole, una fornita parafarmacia e un bellissimo negozio di accessori per la fotografia (la mia passione!). Durante l’evento mi occuperò di quello che servirà, ma in particolar modo degli sponsor, fotografia e merchandising. I ruoli pesanti, come tracciare il campo, sono sicuramente di pertinenza della quota maschile così come organizzare le squadre , arbitrare il torneo e fornire informazioni ai curiosi della palla ovale. Sono sicura che ci divertiremo come gli altri anni.

Leggi

Al parco Terramaini la finale di Quartieri In Gara

8 lug, 2016 0

Sabato 9 luglio, al Parco Terramaini di Cagliari, la gara finale di Quartieri in Gara.

Domani sabato 9 luglio, a partire dalle 17 al Parco Terramaini di Cagliari, la gara finale di Quartieri in Gara manifestazione organizzata dal comitato del Centro Sportivo Italiano di Cagliari con l’obiettivo di avvicinare le persone allo sport.

Si tratta della seconda fase dell’evento che ha preso il via a maggio con la fase training durante la quale le varie squadre, formate da atleti e da persone che si sono avvicinate per la prima volta allo sport, hanno avuto l’opportunità di allenarsi sia nelle palestre che nei parchi, nelle piazze e in spiaggia.

Per l’occasione sono stati invitati: il sindaco e l’assessore allo sport del Comune di Cagliari, il presidente del Coni Sardegna, rappresentanti dell’Università di Cagliari e dell’Esercito Italiano.

Leggi

Prima edizione del Wind Techno Cup a Culuccia

30 giu, 2016 0

Da lunedì 4 luglio si svolge a Culuccia la prima edizione del Wind Techno Cup.

Wind Techno Cup: a Culuccia l’evento windsurf del decennio
Dal 4 al 9 luglio a Santa Teresa di Gallura oltre duecento atleti in gara nel primo Wtc, il Trofeo nazionale propedeutico per le competizioni olimpioniche.

Santa Teresa Gallura – 30.06.2016. Non è ancora iniziata e già ha sbaragliato tutti i record: l’edizione inaugurale della Wind Techno cup si preannuncia come l’evento winsurfistico del decennio, almeno nel numero degli iscritti. Il Trofeo nazionale di Classe 2016 Techno 293, propedeutico per i campionati olimpionici, da lunedì 4 luglio a sabato 9 riporterà il grande windsurf nella baia di Culuccia con oltre duecento atleti su tavole e vele per regalare emozioni in movimento tra i mille colori della natura.
Un numero di iscritti impressionante, paragonabile alle maggiori competizioni europee, e ancor di più se si considera che solo fino a sei anni fa (quando fu superata a Porto Pollo) la linea rossa dei cento partecipanti sembrava inespugnabile. Infranto con 150 iscritti anche il record nello Slalom cup, disciplina che in passato era in grado di registrare al massimo un’ottantina di adesioni.
Ma sono oltre 2 mila i visitatori previsti ogni giorno sul litorale tra Palau e Santa Teresa di Gallura, per questa avvincente competizione che sarà teatro delle selezioni juniores e cadetti kids che permettono di gareggiare ed esprimere potenzialità semi-agonistiche fin dall’età di nove anni.
«Il merito è certamente della location insuperabile, una vera pista del mare con acqua piatta e vento in poppa, considerata la migliore in Europa e una delle prime tre al mondo per fare windsurf – si affanna a sottolineare Stefano Pisciottu, ideatore e mente organizzativa –. Siamo nella Champions League del windsurf. Ma è anche merito del lavoro instancabile svolto negli anni per valorizzare le potenzialità di uno spot straordinario, in particolare se consideriamo quanto sia difficile avvicinare i giovani a questo sport a causa dei costi delle attrezzature».
L’evento è organizzato dal Club Porto Liscia guidato da Pisciottu, assieme alla Lega Navale Italiana di Santa Teresa Gallura, in collaborazione con prestigiose aziende e importanti partner come la Regione Autonoma della Sardegna.
Alla presentazione di stamane nella Sala consiliare del Comune di Santa Teresa ha preso parte, oltre a Pisciottu, anche Rinaldo Goria, vice presidente della Lega Navale italiana del centro costiero gallurese, il consigliere delegato all’Ambiente Paolo Sardo e l’assessora alla Cultura e al Turismo, Stefania Taras, che ha posto l’accento sulle potenzialità della manifestazione, sostenuta con convinzione in sinergia con il Comune di Palau.
Del duplice profilo agonismo-sicurezza ha parlato invece il rappresentante della Capitaneria di Porto della Maddalena, Giuseppe Arcuri: «La particolare orografia della costa di Porto Liscia permette il recupero dell’atleta in difficoltà in brevissimo tempo». Presente anche Francesco Favettini, che nei prossimi giorni a Culuccia proporrà il primo progetto al mondo che permette agli amputati di gambe o di braccia di fare windsurf.
È già stata predisposta una poderosa macchina organizzativa, con una zona parcheggi per auto/furgoni e una per carrelli, in un’area transennata a breve distanza dal Club. Inoltre sono state allestite rastrelliere a castello, in legno e metallo, per il rimessaggio delle attrezzature. L’intera area sarà sorvegliata 24 ore su 24.
Il programma. La Wind Techno Cup prenderà lunedì 4 luglio con lo Slalom. Martedì 5 sarà il momento della Techno Slalom Cup. Mercoledì 6 si terrà invece la Long Distance. Le giornate dedicate a Techno Slalom Cup e alla Long Distance potrebbero prevedere una inversione di marcia a seconda delle condizioni meteo. Giovedì 7 sarà il momento della regata per il Trofeo nazionale di Classe, valida come terza tappa della Coppa Italia e seconda del Trofeo nazionale Cadetti Kids, quest’ultimo supportato da Go-Pro. Venerdì 8 si terrà la seconda giornata del Trofeo nazionale di Classe e del Trofeo Nazionale Cadetti Kids, mentre in serata si farà festa in piazza a Palau con buffet e musica. La terza giornata del Trofeo di Classe avverrà sabato 9. A conclusione delle regate si terranno le premiazioni delle due competizioni e della classifica generale finale del Trofeo nazionale Cadetti Kids.
Novità sarà la Speed cup inserita come disciplina dimostrativa, con la premiazione dell’atleta più veloce dell’intero evento. Inoltre si terranno lo Slalom e la Long distance con partenza da Culuccia e arrivo alla Sciumara di Palau. Tra le attività collaterali si terrà una Sup cup, la gara di sup a remi sulle lunghe tavole di tipologia longboard hawaiano.
L’appuntamento prosegue in spiaggia con vari laboratori informativi, ambientali e artigianali, che faranno da cornice alle gare permettendo ai turisti di approfondire la conoscenza del territorio e delle sue eccellenze. Nel Villaggio Sportivo si potranno vivere giornate indimenticabili tra gli stand di esposizione e promozione, presente anche un banco per la lavorazione della ceramica.
Sarà un evento da non perdere che va ad aggiungersi al già consolidato curriculum di Culuccia, sito che negli anni ha ospitato con successo i mondiali juniores, tre edizioni consecutive del Windsurf Grand Slam, alcune tappe del Campionato Italiano Windsurfer e, ancor prima, i Campionati Europei Freestyle Efpt e altre competizioni nazionali e internazionali. Intanto il numero delle iscrizioni continua ad aumentare, tanto che gli organizzatori stanno pensando di porre un tetto massimo non superiore alle 250 unità.

Leggi

Mediterranean Team, 50 iscritti al Sardegna Rally Cup

23 giu, 2016 0

Parte la stagione targata Mediterranean Team con cinquanta iscritti al Sardegna Rally Cup. Start sabato pomeriggio da Nuoro.

Maurizio Diomedi e Vittorio Musselli presenti alla 2^ edizione del Rally Isola di Sardegna, la gara nuorese di Mediterranean Team e Porto Cervo Racing, in programma dal 25 al 26 giugno, sarà valida sia come prima prova del Sardegna Rally Cup sia come Trofeo Strade del Cannonau. L’equipaggio da battere è quello formato dal vincitore della prima edizione e dell’ SRC 2015, Diomedi affronterà per la seconda volta gli asfalti nuoresi al volante della Ford Fiesta R5 navigato da Mauro Turati. L’appuntamento nuorese annuncia particolarmente interessante anche per Vittorio Musselli, portacolori, con Maurizio, della scuderia Porto Cervo Racing, impegnato più che mai nell’ottimizzare i tempi della sua Ford Fiesta R5, anche in quest’occasione a suo fianco il cugino Salvatore Musselli. Il tracciato che da Nuoro porta fino ai Comuni di Dorgali, Oliena, Orgosolo e Mamoiada, Sarule e Orani, misura 360 Km, con 87,69 km di prove speciali.

Tra i partecipanti spiccano Sebastiano Putzu e Angelo Serra su Peugeot 207 S2000, Cenzo Ledda navigato da Francesco Curreli su Mitsubischi Lancer Evo IX N4 leader della neo scuderia Autoservice Sport che schiera un bel numero di iscritti. Presenti anche il vincitori del Trofeo Yokohama, Marco Canu e Carlotta Piras su Mitsubishi Lancer Evo Ix N4 . Determinati a bissare il terzo posto dello scorso anno all’Isola di Sardegna saranno Alessandro Canalis e Matteo Fois su Renault Clio S1600, ma non mancheranno le sorprese da Pietro Mameli e Claudio Mele su Renault Clio R3c, Fabrizio di Monte e Luigi Bariani su Renault Clio R3c , Franco Catgiu e Stefano Achenza su Citroen C2 R2b, Marco Puddu e Alessandra Cancellu su Renault Twingo , Andrea Cocco e Roberto Cocco su Renault Clio Rs A7. DA seguire l’equipaggio esordio con la giovanissima Cottu che corre navigata dal padre Paolo Cottu su Rover Mg, classe N1. Numerosi gli iscritti nelle classi A7, N3, A5 e N2 e non mancano neppure le auto storiche, le piccole e divertenti Autobianchi A112 di Giuseppe Tedde e Giuseppe Pirisinu e Nicolino Catgiu con David Pili.

Leggi

Oristano: il primo torneo regionale di calcetto sociale

8 giu, 2016 0

Si terrà omani a Oristano, negli impianti sportivi della Figc di Sa Rodia, il primo raduno di calcetto sociale promosso dai Dipartimenti di Salute Mentale della Sardegna.

SALUTE MENTALE, TORNEO REGIONALE
DI CALCIO A CINQUE “IL PALLONE NELLA RETE”

Si sfideranno per la prima volta domani, giovedì 9 giugno a Oristano, presso gli impianti sportivi della Figc di Sa Rodia, le squadre di calcio a cinque di tutti i Dipartimenti di salute mentale e dipendenze delle Asl sarde, per il primo torneo regionale “Il pallone nella rete” organizzato dalla Asl 5 di Oristano. Scopo dell’iniziativa è quello di dare un calcio simbolico al pregiudizio nei confronti delle persone con disagio psichico.

All’evento, fischio d’inizio alle 9.30, è prevista la partecipazione delle squadre provenienti da diversi Centri di salute mentale – “I Fenicotteri” di Oristano, “Shardan soccer” di Ales, “Antonianum” di Quartu, “Le furie rosse” di Sanluri, “L’ariete” di Assemini, “Chimbe moros” di Nuoro, “Monteclaro” di Cagliari – e le associazioni sportive dilettantistiche di calcio sociale “Una ragione in più” di Oristano, “La celeste” di Lanusei, “La Torre” di Carbonia, “Le Aquile” di Alghero e “Senza riserve” di Nuoro.

L’idea del torneo, che si inserisce nell’ambito dei progetti di intervento socio-riabilitativo a favore delle persone con disturbo mentale finanziati dall’assessorato regionale della Sanità, nasce dalla fortunata esperienza della squadra di calcio a cinque “I Fenicotteri” del Csm di Oristano che, dopo aver mietuto diversi successi in campo regionale e nazionale, ha prestato quattro dei suoi giocatori alla nazionale italiana per i primi mondiali di calcio a cinque dedicati all’inclusione sociale, disputati in Giappone nel febbraio scorso.

«La pratica della calcio-terapia costituisce un’opportunità, fornendo un’occasione di socializzazione, integrazione e aggregazione attraverso lo sport – spiegano gli operatori del Csm di Oristano – Molti Dipartimenti di salute mentale e dipendenze a livello nazionale hanno iniziato a collaborare attraverso progetti territoriali mirati non solo a coinvolgere i cittadini sulle tematiche del disagio psicologico e psichiatrico, abbattendo le barriere dello stigma sociale, ma anche a promuovere una buona pratica psichiatrica, che va oltre la clinica in senso stretto». L’esperienza del calcio a cinque ha permesso infatti agli atleti oristanesi dei “Fenicotteri” di conquistare forme di autonomia che costituiscono un enorme successo sul piano clinico: «I nostri ragazzi – proseguono dal Csm – dopo aver partecipato ai mondiali di Osaka, si sono recati da soli, senza alcun accompagnatore, a un torneo di calcetto nazionale che si è svolto di recente in Puglia. Da soli hanno affrontato il viaggio in aereo, da soli hanno imparato a gestire le proprie ansie ed i propri timori: questo ha rappresentato un grande passo in avanti per loro, per le loro famiglie e per noi operatori. Lo sport come terapia è anche questo: da qui può iniziare il processo di inclusione sociale».

Leggi

A Ittiri super speciale d’apertura del Wrc 2016

30 mag, 2016 0

Dal 9 al 12 giugno parte il Rally Italia Sardegna, tappa italiana del Wrc 2016: super speciale d’apertura all’Ittiri Arena.

Un tracciato realizzato su sterrato e non più su asfalto, per accentuare ulteriormente lo spettacolo grazie alla presenza di guadi e dossi artificiali, all’interno di un anfiteatro naturale di rara bellezza. E ancora. Due chilometri di curve e di polvere, da percorrere per due giri, due auto alla volta. Di più. Un vero e proprio villaggio per consentire a migliaia di appassionati provenienti da tutto il mondo di assistere allo spettacolo e di ammirare l’immensa vetrina dedicata ai sapori, ai colori e alle eccellenze del territorio e della Sardegna. Il Rally Italia Sardegna 2016, tappa italiana del World Rally Championship della Fia, organizzato dall’Automobile Club d’Italia con il supporto di Aci Sport e di numerosi partner locali grazie anche al sostegno economico della Regione Sardegna, quest’anno partirà da Ittiri.

Visto lo straordinario successo di un anno fa, la tappa nel principale centro del Coros diventa “Rally Arena Show”, ossia la prova “super speciale” d’apertura dell’evento mondiale. Al di là dei contenuti tecnici e agonistici, ai quali sarà dato ampio risalto grazie alla presenza dei migliori piloti al mondo e delle più importanti case automobilistiche internazionali, la prima prova di Rally Italia Sardegna 2016, fissata per giovedì 9 giugno, è uno degli appuntamenti più attesi nell’isola per un sacco di altri buoni motivi. «Quella di Ittiri è una tappa emblematica di quello che intendiamo noi quando parliamo di rally e di un evento di portata mondiale», spiegano gli organizzatori. «Lo show in programma all’Ittiri Arena coniuga perfettamente l’aspetto sportivo a quelli legati alla promozione del territorio e all’intrattenimento – aggiungono – elementi che si fondono in un unico grande spettacolo dedicato alle comunità che ci ospitano».

Un paio d’ore prima della gara, una parata di auto storiche omaggerà il pubblico con un giro di pista che aiuterà tutta la comunità di tifosi e addetti ai lavori a entrare nel clima “mondiale”. A certificare l’importanza dell’appuntamento sarà la presenza di Mediaset, media partner di Rally Italia Sardegna da quest’anno, che garantirà copertura alla super speciale attraverso la sua programmazione quotidiana, il cui format prevede un magazine di 52 minuti prima e dopo le gare e highlights ogni giorno. Per garantire la massima riuscita, anche il pubblico dovrà fare la sua parte e rispettare le indicazioni e le disposizioni dei commissari, così da rendere quella del Villaggio Arena una vera e propria festa, consentendo il regolare svolgimento della gara.

A gestire la super speciale d’apertura del Rally Italia Sardegna 2016 sarà il Rally Arena Group, un’associazione che si è occupata su mandato degli organizzatori e del Comune di Ittiri, che ha contribuito significativamente in Ris 2016 perché crede nelle sue potenzialità promozionali, di organizzare l’appuntamento, di gestire la vendita dei biglietti e di creare il Villaggio Arena, un’ampia area pedonale dedicata all’intrattenimento del pubblico, uno spazio dove «enti e imprese potranno promuovere prodotti e servizi a un pubblico internazionale, secondo quella che è un’impostazione completamente nuova, che punta alla promozione del territorio anche attraverso gli sport motoristici», come spiega Antonio Sau, sindaco di Ittiri. «Il rally porterà nel nostro paese migliaia di appassionati, curiosi e turisti – aggiunge – la super speciale è l’unica prova della giornata e per la città e la Sardegna intera sarà una grande occasione di visibilità internazionale».

Leggi

Gavoi: campionato sardo di enduro in mountain bike

29 mag, 2016 0

Al via a Gavoi, domenica 5 giugno, la quarta tappa del primo campionato di enduro in Mountain Bike della Sardegna “All Mountain Enduro Race”.

L’Associazione Sportiva Dilettantistica Bikin’Gavoi si prepara ad ospitare per il secondo anno consecutivo “All Mountain Enduro Race”, la quarta tappa del primo campionato di enduro in Mountain Bike della Sardegna, meglio noto tra i biker e gli appassionati come Sardinian Enduro Challenge.
La tappa gavoese, tanto attesa dai partecipanti, fa seguito a quella oristanese e si svolgerà domenica 5 giugno nella splendida cornice di Sa Matta, tra Chizzu ‘e Noli, Mastru Nostru e la cava dismessa di “Nodu Gurrai”, sotto la diga di Gusana. Le partenze e gli arrivi avranno luogo presso il giardino comunale Binzadonia.
Il circuito prevede tre prove speciali cronometrate, prevalentemente in discesa, e quattro trasferimenti, passaggi non cronometrati, ma con limiti temporali di percorrenza, tra una prova speciale e l’altra.
Ideato dalla A.s.d. Back Flip, il campionato sardo di enduro è diventato realtà nel 2015 ed è attualmente gestito da varie associazioni sportive della Sardegna che si occupano dell’organizzazione delle singole tappe. Il campionato 2016 è stato inaugurato a Santadi nel mese di marzo e si concluderà a Sinnai nel mese di novembre. Oltre a quella santadese, gavoese, oristanese e sinnaese il campionato prevede altre due tappe a Baunei, già realizzata nel mese di aprile, e Nuoro, dopo la pausa estiva.
Gavoi aveva già ospitato la gara nel settembre del 2015, coinvolgendo una cinquantina di partecipanti, di cui ben cinque gavoesi. La presenza di numerosi ed entusiasti spettatori, accompagnatori e biker lo scorso anno aveva decretato il successo incontestato della manifestazione.
Maggiori informazioni sull’evento, i percorsi e le tracce gps sono disponibili e scaricabili nella pagina facebook e nel sito internet dell’Associazione Bikin’Gavoi.

Leggi

La festa dello sport universitario Ateneika

23 mag, 2016 0

Dal 27 maggio al 5 giugno si svolge a Cagliari, nel campus Cus Cagliari di Sa Duchessa, la quarta edizione di Ateneika.

AteneiKa 2016, boom di iscritti e record di eventi alla festa
dello sport universitario
Cento ore di gare, 1.600 atleti, venti artisti per la dieci giorni nel campus del Cus Cagliari. Musica, cultura e aggregazione dal 27 maggio al 5 giugno: undici discipline con quattro new entry: calcio balilla, badmington, crossfit e scacchi. L’evento curato dall’associazione Il paese delle meraviglie, prevede cerimonia inaugurale, sfilata, serate a tema, concerti e music contest
Venerdì 27 maggio si apre con la cerimonia inaugurale e la sfilata delle rappresentative la quarta edizione di Ateneika. L’ateneo – con in prima fila il pro rettore vicario, Francesco Mola – segue e supporta i giochi con attenzione. La manifestazione riservata agli studenti dell’Università di Cagliari, si disputa nel campus Cus Cagliari di Sa Duchessa. L’evento si chiude con le premiazioni, domenica 5 giugno.
Numeri boom. Discipline sportive, aggregazione e socializzazione, cultura, musica e spettacoli per dieci giorni con il coinvolgimento degli studenti dell’ateneo: è questo uno dei grandi traguardi di Ateneika. Dalle 7.500 presenze del 2013 alle 32mila dello scorso anno, con 20 artisti, sette sport e un budget di 92mila euro (29mila nel 2013) AteneiKa cresce e si rafforza. Oltre milleseicento gli atleti iscritti per oltre cento ore di gare e partite. La rassegna coinvolge anche oltre un centinaio di volontari.
Una sfida infinita. Rivolto agli studenti e alle studentesse iscritti all’Università di Cagliari per l’anno accademico 2015/16, l’evento prevede gare maschili e femminili di atletica (100, 400 e 1500 m, salto in lungo, lancio del peso), badminton (singolo, doppio), basket (3vs3, 5vs5 ), calcio balilla (1vs1, 2vs2), calcio a 5, crossFit (in collaborazione con CrossFit Kasteddu), nuoto (25, 50 e 100 stile libero, 25 dorso, 25 rana, 25 delfino, 100 misti), pallavolo (torneo misto, max 3 giocatori maschi in campo contemporaneamente), tennis (singolo, doppio e doppio misto), tennis tavolo (singolo, doppio e doppio misto) e scacchi.
Spettacoli e cultura. Il calendario – tuttora in fase di completamento, sono attese varie sorprese – prevede, tra l’altro, i concerti di “Marta sui tubi”, una performance al femminile con Giorgieness, Sara Loreni, Chiara Effe, la serata “sarda” con Claudia Aru, l’AteneiKa Music Contest e Closing party. L’iniziativa viene seguita anche da un gruppo di studenti del corso di laurea in Scienze della comunicazione, coordinato da Elisabetta Gola. Prevista la copertura mediatica della manifestazione su social e web.
Il video e gli amici di AteneiKa. Special Olympics Italia (Team Sardegna), Crossfit Kasteddu, comune di Cagliari, Ersu Cagliari e Anglo American Centre sono tra gli altri, alcuni dei partner della manifestazione. Il paese delle meraviglie ha realizzato un video promozionale dell’evento: https://www.facebook.com/389026771190521/videos/988374711255721/.

Leggi