22 June, 2017
Puoi utilizzare WP per costruire dei menù

​Libera Sardegna: a Gergei “La memoria diventa impegno”

15 lug, 2016 0

Libera Sardegna: da venerdì 15 luglio a Gergei il campo di volontariato e formazione sulla legalità e l’antimafia “La memoria diventa impegno”. Tra gli ospiti i magistrati Paolo De Angelis e Guido Pani, Claudia Loi, Pino Tilocca, l’economista Vittorio Pelligra e il vicepresidente nazionale di Libera Davide Pati. Organizzano Libera Sardegna e Sardegna Solidale.

“La memoria diventa impegno” è il tema del campo di volontariato e di formazione sulla legalità e l’antimafia “E!state Liberi!” che prende il via oggi venerdì 15 luglio a Gergei, organizzato da Libera Sardegna insieme al centro di servizio per il volontariato Sardegna Solidale. Fino a venerdì 22 luglio nella struttura confiscata di Su Piroi si alterneranno incontri, dibattiti, attività laboratoriali e sul territorio, rivolte ad una ventina di giovani provenienti da tutt’Italia. Tra gli esperti che saranno protagonisti degli incontri ci saranno anche i magistrati Paolo De Angelis e Guido Pani, padre Salvatore Morittu, Claudia Loi (sorella di Emanuela Loi), il vicepresidente nazionale di Libera Davide Pati, il rappresentante dell’associazione familiari vittime delle mafie Pino Tilocca e l’economista Vittorio Pelligra.

Non mancheranno anche i momenti di confronto con le comunità locali e di lavoro nella tenuta di Su Piroi, diventata dopo la confisca un centro propulsivo del volontariato isolano. A Su Piroi ragazze e ragazzi saranno impegnati nella bonifica e pulizia del terreno per la prevenzione degli incendi, nella sistemazione e ripristino delle piante di fichi d’india, delle piante di mirto e delle piante di mandorlo, e nell’attività di cura e risistemazione del bene (casa e terreno).

Il campo si aprirà venerdì 15 alle ore 18.00 con l’accoglienza e i saluti da parte del referente regionale di Libera Sardegna Gian Piero Farru, del sindaco di Gergei Rossano Zedda, del vicepresidente del Consiglio regionale della Sardegna Eugenio Lai e del parroco di Gergei Salvatore Ruiu. Interverranno anche Antonello Spanu (responsabile delle attività lavorative e del coordinamento tecnico del campo), Nanda Sedda (referente del campo di volontariato e di formazione sui beni confiscati), Isa Saba (responsabile della formazione di Libera Sardegna), Gianluca Ardu e Sandro Garau (operatori del campo di volontariato “E!state Liberi!”) e Sara Cappai (responsabile dei presidio Libera di Guspini).

Nella giornata di sabato 16 sono in programma tre appuntamenti. Alle ore 9.40 a Su Piroi il sostituto procuratore della Repubblica di Cagliari Paolo De Angelis interverrà sul tema della legalità. Sempre in mattinata verrà presentata l’attività di Libera, mentre nel pomeriggio spazio al laboratorio “Desideri, Diritti, Libertà”, con la lettura degli articoli della Costituzione.

Domenica 17 si aprirà con un laboratorio sulla legge Rognoni-La Torre. Di pomeriggio invece i partecipanti partiranno alla volta di Siligo per incontrare padre Salvatore Morittu e gli ospiti della comunità S’Aspru – Mondo X Sardegna.

Lunedì 18, all’attività di gruppo programmata la mattina sui temi cardine del campo, si alternerà nel pomeriggio il laboratorio dal tema “Antimafia, emergenza e normalità”, a cui seguirà la proiezione del film “La mafia uccide solo d’estate”.

Martedì 19 i partecipanti si recheranno a Sestu; qui, in occasione del 24° anniversario della strage di via D’Amelio, parteciperanno in cimitero ad una messa in suffragio di Emanuela Loi e della altre vittime della strage, a cui seguirà un incontro con la sorella dell’agente ucciso, Claudia, e alle 12, con il sindaco Paola Secci e l’intera giunta nell’aula consiliare del Comune. Di pomeriggio invece i partecipanti saranno a Guspini per visitare il cantiere di Levante e incontrare l’associazione “Sa Mena”, composta da ex minatori della miniera di Montevecchio.

Il laboratorio “Memoria. Volti, nomi” aprirà nella mattinata di mercoledì 20. A partire dalle ore 16 invece spazio al dibattito sul tema “BeneItalia. La legge 109 compie vent’anni” sui beni confiscati restituiti alla collettività. Interverranno Rossano Zedda (sindaco di Gergei), Gian Piero Farru (referente Libera Sardegna), Gianni Concas (associazione La Strada), Guido Pani (magistrato), Eugenio Lai (vicepresidente del Consiglio regionale della Sardegna) e Davide Pati (vicepresidente nazionale di Libera e responsabile del settore beni confiscati). Al dibattito seguirà un momento conviviale a cura dei Volontari Senza Frontiere e Anpas Sardegna con la pasta “Venti liberi”, e il concerto del gruppo musicale “Almamediterranea”.

Il programma di giovedì 21 prevede invece di mattina un momento di formazione guidato da Pino Tilocca dell’associazione dei familiari delle vittime delle mafie. Tilocca sarà anche protagonista nel pomeriggio di un incontro sul tema degli attentati agli amministratori pubblici. La giornata si chiuderà alle ore 19.00 con l’incontro “We Coop: per una nuova cultura economica”, con docente universitario e ideatore del gioco We Coop Vittorio Pelligra, e Giampiero Farru, referente di Libera Sardegna.

Il campo si chiuderà venerdì mattina.

Leggi

Alla Frumentaria “Idee per una città accogliente”

23 giu, 2016 0

A partire dal 24 giugno si svolgerà alla Frumentaria: “Idee per una città accogliente”. La mostra presenta i progetti degli ottanta studenti del primo anno del corso di laurea in Scienze dell’Architettura e del progetto e in urbanistica, Pianificazione della città, del territorio, dell’ambiente e del paesaggio.

“Il palazzo della Frumentaria si trasforma in un vero e proprio laboratorio di “Idee per una città accogliente” e con la mostra in programma dal 24 giugno all’8 agosto apre ad una riflessione sul tema dell’integrazione in relazione al progetto dello spazio. L’iniziativa, patrocinata dal Comune di Sassari, è organizzata dal laboratorio internazionale sul Progetto ambientale del Dipartimento di Architettura, design e urbanistica dell’Università di Sassari e sarà inaugurata venerdì 24 giugno alle ore 18.

La mostra presenta i progetti degli ottanta studenti del primo anno del corso di laurea in Scienze dell’Architettura e del progetto e in urbanistica, Pianificazione della città, del territorio, dell’ambiente e del paesaggio. Raccoglie gli elaborati sviluppati durante il blocco didattico “Città e Territorio”, nel corso dell’anno accademico 2015-2016 coordinato da Giovanni Maciocco.

È convinzione dell’amministrazione comunale che «Sassari e il suo centro storico – afferma il sindaco Nicola Sanna – devono diventare un luogo di crescita e confronto della cittadinanza attiva, un luogo di ricerca, riflessione, formazione e confronto sui temi dell’architettura, del paesaggio e del dibattito urbano che coinvolge non solo gli specialisti ma tutti i sassaresi».

Ecco spiegato il supporto che il Comune ha voluto dare all’iniziativa, anche nell’ottica di aprire un dibattito più ampio su accoglienza e utilizzo degli spazi. Anche perché «Sassari – aggiunge l’assessora alla Cultura e turismo Raffaella Sau – deve diventare più accogliente e senza barriere architettoniche, una città “attiva” con più spazi di socialità, per condividere differenze generazionali, culture, etnie e abilità nuove».

I progetti prendono l’avvio da una riflessione sul tema dell’integrazione in relazione al progetto dello spazio. La questione rappresenta il filo conduttore dell’esperienza didattica e dell’attività di ricerca che il Leap sperimenta, attraverso numerose iniziative finalizzate a favorire la multiculturalità e a dare avvio a processi di inclusione sociale.

Il tema viene esplorato nell’ambito della città storica di Sassari, caratterizzata da una molteplicità di situazioni che riflettono la condizione urbana in cui si proietta il mondo contemporaneo. Il centro storico è infatti costituito da numerose comunità che al momento non entrano in relazione tra loro. I progetti proposti dagli studenti nelle aree di piazza Mazzotti, piazza Università, piazza Sant’Antonio, Sant’Apollinare, ex carcere di San Sebastiano, Ferrovia, fosso della Noce e valle del Rosello, affrontano il tema della città con l’obiettivo di rivelarla come ambiente propizio all’accoglienza, al dialogo e alla comunicazione sociale.

illatv_mostra_città_accogliente

Nella mostra, attraverso disegni, plastici e fotografie, strumenti propri del progetto, vengono illustrate alcune ipotesi di riorganizzazione dello spazio urbano in ambiti significativi della città storica, nella prospettiva di favorire l’interazione tra le diverse comunità e con una visione attenta alle qualità delle differenze dei luoghi per ripensare le forme dello spazio pubblico.

Gli studenti sono stati guidati, oltre che dai docenti Giovanni Maciocco, Antonello Marotta e Silvia Serreli, da quattro tutor: Giovanni Maria Biddau, Giovanna Laura Casula, Laura Lutzoni e Michele Valentino.

Le attività didattiche si sono sviluppate attraverso un approccio interdisciplinare che ha coinvolto alcuni professionisti ed esperti in ambito socio-culturale, tra i quali Roberta Filippelli, Michelle Kramers (Theatre en vol) e Chiara Solinas.
Durante il periodo di apertura della mostra sono previsti alcuni seminari che saranno realizzati in collaborazione con istituzioni, comitati e associazioni culturali del territorio. Sarà possibile visitare la mostra dal martedì alla domenica dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 20, esclusi lunedì e festivi.”

Leggi

Stintino, studenti delle medie campioni di matematica

23 giu, 2016 0

I ragazzi di terza media di Stintino si classificano terzi al rally provinciale di matematica e gli alunni delle medie e della quinta elementare realizzano un cortometraggio che sarà proiettato il 4 agosto a Stintino in occasione del festival del cinema. I dettagli nel comunicato di stampa.

“In questi giorni stanno affrontando l’esame di licenza media e già hanno dimostrato di essere bravi in matematica. Sono i ragazzi della terza media di Stintino che, guidati dalla loro professoressa Luciana Rapposelli, si sono classificati terzi al rally provinciale di matematica.

Un risultato di tutto rispetto per la scuola di via Frecce Tricolori, se si pensa che ad arrivare sul terzo gradino del podio è una classe composta da 7 studenti che si è trovata a competere con altre formate da una media di 20-24 alunni.

«I nostri ragazzi hanno dimostrato di essere competitivi con i loro pari età degli istituti delle città – afferma l’assessore alla Pubblica Istruzione Antonella Mariani – e questo grazie anche alla preparazione che la nostra scuola è in grado di offrire. Un risultato che ci rende orgogliosi.

«L’anno scolastico è andato bene – prosegue il rappresentante della giunta di Antonio Diana – e come amministrazione, sino alla fine delle lezioni, abbiamo fornito un supporto per quanto riguarda il personale Ata, dalla scuola dell’infanzia alla media, passando per la scuola primaria».

Gli studenti delle scuole medie, poi, guidati dalla docente Anna Soranna, sono stati impegnati in una full immersion che li ha visti girare un cortometraggio sull’ambiente e con protagonista proprio il territorio di Stintino. Nella realizzazione hanno anche intervistato il sindaco di Stintino Antonio Diana. Il video dei ragazzi è stato realizzato grazie alla collaborazione con Massimiliano Mazzotta, documentarista e autore del docu-film Life after oil.

Il filmato degli studenti stintinesi, al quale hanno partecipato anche gli alunni della quinta elementare, sarà proiettato durante il festival del cinema che quest’anno si svolgerà a Stintino dal 4 al 7 agosto con il patrocinio del Ministero dei beni, delle attività culturali e del turismo.

E proprio i ragazzi saranno ancora una volta protagonisti durante il festival perché faranno parte della giuria.

«Si tratta di una attività che il Comune ha fortemente voluto – conclude l’assessore Antonella Mariani – anche perché l’azione dell’amministrazione comunale è fortemente orientata alla cultura del rispetto dell’ambiente».

A fine anno scolastico gli alunni di tutte le classi, dalle materne alle medie, si sono ritrovati nella sala consiliare di via Torre Falcone per un saggio musicale, sotto la guida del maestro Diego Salis.”

Leggi

Incontri gratuiti sull’assistenza ai bambini disabili

22 giu, 2016 0

A partire dal prossimo lunedì 27 giugno, per tre giorni consecutivi, è in programma un ciclo di conferenze dal tema “Servizio scolastico per la disabilità e lo svantaggio – Assistenza educativa scolastica specialistica alunni H nelle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado”. La partecipazione è gratuita, libera e indirizzata a tutti, in modo particolare alle famiglie che usufruiscono o intendano usufruire del servizio.

Gli incontri, organizzati dal Servizio Politiche sociali del Comune di Cagliari, si svolgeranno dalle 15,30 alle 17,30 nelle seguenti sedi e giorni:
- Lunedì 27 giugno 2016 presso l’Ufficio di Città Via Montevecchio – ex Aula Consiliare;
- Martedì 28 giugno 2016 presso la Municipalità di Pirri – Aula Consiliare;
- Mercoledì 29 giugno 2016 presso l’Ufficio di Città Via Castiglione – ex Aula Consiliare.

Leggi

Lingua e cultura sarda: corso di formazione al Bellieni

20 mag, 2016 0

Al Bellieni di Sassari sarà avviato dal 18 giugno un corso di alta formazione per operatori di lingua e cultura sarda. La presentare delle domande scadrà l’11 giugno.

Lingua sarda: al Bellieni di Sassari
un corso di alta formazione per operatori del settore
L’attestato darà punteggio ai fini dell’insegnamento nelle scuole e permetterà l’accesso ai bandi di sportello linguistico secondo i criteri stabiliti dalla Regione.

Finalmente a Sassari un corso di alta formazione in lingua e cultura sarda destinato ad aspiranti operatori che intendano accedere ai bandi di sportello linguistico e all’insegnamento nelle scuole. Il progetto, organizzato dall’Istituto Camillo Bellieni con un parziale contributo della Regione Sardegna – assessorato alla Pubblica istruzione, permetterà di acquisire competenze e punteggio come traduttori, animatori, insegnanti e progettisti.
C’è tempo fino all’11 giugno per presentare le domande, che dovranno pervenire all’indirizzo istitutobellieni@gmail.com o nella sede di Via Maddalena 35. Il corso è rivolto a laureati in discipline linguistiche, letterarie, filologiche, antropologiche, filosofiche ed educative per un massimo di venti posti. Eventuali eccezioni saranno esaminate caso per caso.
I requisiti per partecipare sono laurea almeno triennale, non aver superato il 35° anno di età, avere competenza attiva e passiva basilare della lingua sarda in una qualunque parlata locale, e conoscenza scolastica della lingua italiana e di una lingua europea. Le selezioni saranno effettuate in base al curriculum e previo colloquio al fine di appurare le competenze linguistico-culturali e le motivazioni attitudinali.
Il percorso avrà un durata di sei mesi a decorrere dal 18 giugno. Sono previste trenta ore di esercitazioni pratiche, in particolare negli uffici linguistici sovracomunali, oltre alle ore di studio individuale propedeutico alle verifiche bimestrali, scritte e orali, e alla prova finale. Le lezioni saranno tenute da docenti qualificati e di provata esperienza come Michele Pinna, Daniela Masia, Maria Doloretta Lai, Attilio Pinna, Stefano Alberto Tedde, Roberta Morittu, Salvatore Taras ed Elisabetta Fenu.
Gli ambiti disciplinari preminenti saranno lingua, letteratura, storia, geografia, arte, cultura e diritto. In caso di esito positivo, l’attestato rilasciato darà punteggio secondo i criteri stabiliti dalla Ras, ai fini della partecipazione all’insegnamento della lingua sarda nei progetti di sperimentazione scolastica e ai bandi di selezione degli operatori presso gli uffici linguistici comunali e sovracomunali. Per informazioni contattare il numero 079/230268.

Leggi

Incontri informativi e orientativi gratuiti alla MEM

18 mag, 2016 0

Il Servizio Informagiovani e Internet Point del Comune di Cagliari – Assessorato alle Politiche Giovanili organizza una serie di incontri informativi e orientativi su diverse tematiche.

1. Finalità, contenuti e destinatari
I percorsi informativi previsti sono i seguenti:
• Chat with us – Chiacchierate su diverse tematiche per stimolare la conversazione in lingua inglese – massimo 15 persone
• Informatica: strumenti di base – Il sistema operativo, i programmi di video scrittura, l’uso di internet, le e-mail – massimo 15 persone

2. Modalità e termini di partecipazione
I partecipanti saranno selezionati sulla base dell’ordine di arrivo delle iscrizioni, che avverranno attraverso un modulo informatico che registra giorno e ora di iscrizione. Sarà possibile compilare direttamente il modulo online al seguente link http://goo.gl/forms/JQJk3yByHFSuEv3T2 oppure compilarlo con l’aiuto di un operatore direttamente allo Sportello Informagiovani (piano terra della MEM il martedì e il venerdì dalle 11:00 alle 14:00, il mercoledì e il giovedì dalle 11:00 alle 17:30).
Le iscrizioni potranno essere presentate a partire da martedì 24 maggio 2016 alle ore 11.00 e fino a venerdì 3 giugno 2016.
Nel caso in cui non venissero raggiunti i posti disponibili, sarà lasciata la possibilità di iscrizione sino ad esaurimento. Eventuali domande presentate con mezzi e/o tempi differenti da quelli sopra indicati non saranno prese in considerazione.

3. Sede del corso e frequenza
I seminari si svolgeranno nei locali della MEM – Mediateca del Mediterraneo, Via Mameli 164 – Cagliari.
I corsi avranno la seguente organizzazione:
• Chat with us: 2 incontri al mese, il primo e il terzo giovedì, dalle 17.30 alle 18.30, a partire da giovedì 16 giugno 2016, per sette mesi.
• Informatica: strumenti di base: 5 incontri, il mercoledì dalle 17.00 alle 19.00, a partire da mercoledì 22 giugno 2016, sino a mercoledì 20 luglio 2016.

4. Formazione della graduatoria
La graduatoria verrà formata secondo l’ordine di arrivo delle domande dando tuttavia priorità ai residenti nel territorio del Comune di Cagliari e fra questi ai soggetti svantaggiati (inoccupati e disoccupati, ecc.).
La graduatoria sarà consultabile presso l’Informagiovani del Comune di Cagliari e nel sito http://cagliari.informaeorienta.it.

5. Partecipazione al corso
La partecipazione al corso è gratuita.

6. Utilizzo della graduatoria
L’Amministrazione si riserva di utilizzare la graduatoria di cui all’articolo 5 per l’organizzazione di ulteriori moduli del corso oggetto del bando, secondo condizioni e modalità di partecipazione che verranno comunicate al momento dell’organizzazione dei moduli medesimi.

Per ulteriori informazioni rivolgersi:
Informagiovani Comune di Cagliari – MEM (Mediateca del Mediterraneo)
Via Mameli, 164 – tel. 070.677.8180
Orari c/o MEM: martedì e venerdì dalle 11.00 alle 14.00 – mercoledì e giovedì dalle 11.00 alle 17.30 Orari c/o Biblioteca Comunale di Pirri, via Santa Maria Goretti: giovedì dalle 16.00 alle 18.00 Mail: informagiovani@comune.cagliari.it Facebook: Sportello InformaOrienta
Sito internet: http://cagliari.informaeorienta.it

Leggi

Progetto forIMM Formazione Impresa Immigrati

13 apr, 2016 0

Sarà presentato il 14 aprile, alle ore 9:30, presso la Biblioteca Regionale, il progetto forIMM Formazione Impresa Immigrati, progetto di “Collaborazione tra associazioni che promuovono l’integrazione attraverso l’imprenditoria in Sardegna”.

Gli imprenditori stranieri si raccontano
14 aprile 2016, ore 9.30
Biblioteca Regionale, viale Trieste 137, Cagliari

Sono circa 45 mila gli stranieri residenti in tutto il territorio sardo, oltre 14 mila nella sola provincia di Cagliari. Romania, Marocco, Senegal e Cina costituiscono le principali aree di provenienza. Oltre il 60% degli immigrati in Sardegna ha meno di 40 anni e più del 50% è formato da donne (Fonte: Demo- ISTAT, 01.12.2015).
La Sardegna è terra di immigrazione da più di 20 anni. Il dialogo interculturale, gli scambi di esperienze e di valori richiedono processi di accompagnamento che devono favorire la formazione di un tessuto sociale nuovo, passando necessariamente per l’inclusione dei migranti nel mercato del lavoro sardo.
E’ in questo scenario che si inserisce il progetto forIMM Formazione Impresa Immigrati, progetto di “Collaborazione tra associazioni che promuovono l’integrazione attraverso l’imprenditoria in Sardegna”, con il sostegno di Fondazione CON IL SUD nell’ambito dell’“Iniziativa Immigrazione 2014”.
Il lancio dell’iniziativa è previsto il 14 aprile 2016 alle ore 9:30 presso la Biblioteca Regionale, viale Trieste 137, Cagliari. Interverranno i rappresentanti degli enti partner dell’iniziativa e seguirà un momento di confronto con alcuni imprenditori immigrati, che racconteranno le loro esperienze nella realtà sarda: difficoltà superate, traguardi raggiunti e sfide raccolte: l’arte del riciclo dal Kenya, la sartoria multietnica dalla Lettonia, la cucina e le spezie dall’India.
“Le imprese familiari o piccole imprese create da cittadini stranieri sono un fenomeno in crescita, rappresentando una parte sempre più importante della ricchezza della Sardegna” afferma Rosaria Cadelano, dell’Associazione ALPO Onlus, che si occupa di dialogo interculturale con i migranti. “Spesso l’inclusione passa proprio dalla relazione e dal lavoro fatto insieme –continua Cadelano – in un confronto quotidiano che aiuta a trovare soluzioni condivise tra stranieri e sardi: una sorta di educazione interculturale sul campo.”
“Una delle caratteristiche più importanti del progetto” dice Marta Putzolu, referente per conto dell’ente capofila CISV, “è la collaborazione tra i vari soggetti pubblici e privati che si occupano di immigrazione nel territorio. Dall’incontro dei bisogni degli immigrati e dei servizi offerti dagli attori locali, si promuove un lavoro in rete che favorisce un’inclusione sociale, professionale ed economica attraverso un continuo dialogo e scambio.
Programma dei lavori
9.30 Accoglienza dei partecipanti
10.00 L’impegno CISV per l’associazionismo migrante e il sostegno all’impresa nel progetto ForImm – Federico Perotti, Presidente CISV
10.15 Le politiche regionali a sostegno dell’integrazione lavorativa degli immigrati – Angela Quaquero, Regione Autonoma della Sardegna
10.30 Gli immigrati come risorsa socio-economica del territorio – Monica Iorio, CRENOS e Università di Cagliari
10.40 L’accompagnamento degli immigrati verso l’impresa – Pietro Paolo Spada, Confartigianato Imprese Sud Sardegna
10.50 L’ago e il filo: strategie per l’occupazione – Rosaria Cadelano, ALPO Onlus
Tavola Rotonda “Immigranti imprenditori e aspiranti tali si raccontano”. Dalla migrazione all’inserimento in Sardegna attraverso l’impresa: esperienze imprenditoriali migranti e sfide per i nuovi imprenditori
Modera: Angela Quaquero, Regione Autonoma della Sardegna
Dibattito e conclusioni
Per info e interviste: CISV Marta Putzolu, m.putzolu@cisvto.org, cell. 340 2552532
Il progetto “Collaborazione tra associazioni che promuovono l’integrazione attraverso l’imprenditoria in Sardegna” è sostenuto da Fondazione CON IL SUD nell’ambito dell’“Iniziativa Immigrazione 2014”

Leggi

Sassari seminario formativo per installatori di impianti

13 apr, 2016 0

Si svolgerà domani a Sassari, con inizio alle 17.30, l’incontro formativo gratuito, riservato gli installatori di impianti, organizzato da Confartigianato Sassari presso la propria sala conferenze di Via Alghero 30. Pubblichiamo il comunicato stampa ricevuto da Confartigianato Imprese Sardegna

“Alta formazione tecnica in Confartigianato. Dopo il turno dei termoidraulici con le iniziative di aggiornamento professionale di qualche mese fa e riguardante l’impiantistica a gas e non solo, questa volta a beneficiarne saranno gli installatori di impianti elettrici che si ritroveranno a Sassari, presso la sala conferenze della Confartigianato provinciale, il giorno 14 aprile p.v. dalle ore 17,30, per un incontro specialistico dal titolo “I grattacapi elettrici”.
Questa iniziativa segue, come già detto, degli altri appuntamenti che nei mesi scorsi sono stati realizzati a favore degli impiantisti termici associati e che oggi, invece, si realizza nei confronti degli impiantisti elettrici, il tutto grazie alla collaudata collaborazione tra Confartigianato Sassari, l’Ente ALBIQUAL di Milano e la società GEWISS, i quali metteranno a disposizione degli esperti per rappresentare il mondo variegato e costantemente normato dell’impiantistica elettrica. Relatore dell’incontro sarà il Per. Ind. Claudio Manfredini (Elettrotecnico e Membro del Sottocomitato CEI).

L’incontro avrà un taglio decisamente pratico e la parte iniziale sarà dedicata alle eterne problematiche dell’impianto di terra, specificatamente a che cosa si deve collegare, cosa è inutile collegare, cosa è pericoloso collegare. Ci saranno altri argomenti di richiamo: dalle situazioni critiche causate da errori di installazione o di collegamento – come individuare a colpo d’occhio una criticità – e cenni su apparecchiature ATEX. Non si trascurerà, inoltre, uno tra gli argomenti più spinosi in assoluto ossia i comandi di emergenza dei Vigili del Fuoco, con analisi di situazioni particolari per presenza di gruppi elettrogeni, pompe antincendio, ecc.

Riguardo i quadri elettrici con doppia alimentazione proveniente da diverse fonti (rete elettrica, gruppi elettrogeni, sistemi di continuità assoluta, ecc.) verranno illustrate le precauzioni da adottare per la sicurezza degli operatori che effettuano lavori elettrici. Inoltre, verrà presentato un ventaglio di avvertenze e suggerimenti su come chiudere i quadri elettrici, quando servono segregazioni e gli errori comuni nella compilazione della Dichiarazione di conformità.
Insomma si tratta di un’occasione ghiotta di miglioramento professionale per i nostri installatori elettrici. Si ricorda che all’incontro interverranno anche gli appartenenti al collegio dei periti industriali del Nord Sardegna.

Vista l’importanza degli argomenti si invitano tutti gli impiantisti elettrici a partecipare. Per info sulla partecipazione contattare la Confartigianato provinciale al n° 079 280698″

Leggi

La Guardia Costiera all’Istituto Globale

8 apr, 2016 0

La Guardia Costiera di Carloforte ha incontrato gli studenti dell’Istituto Globale. Educazione civica marittima, sicurezza in mare e tutela dell’ambiente marittimo, questi i temi trattati. Pubblichiamo integralmente il comunicato stampa della Guardia Costiera.

“Nelle giornate di giovedì 7 e venerdì 8 aprile si sono svolti due incontri organizzati dalla Guardia Costiera di Carloforte presso l’Istituto Globale isolano sul tema dell’educazione civica del mare e delle prospettive occupazionali per i giovani nel settore marittimo.

La diffusione della cultura del mare si inserisce nell’ambito della campagna di sensibilizzazione del rispetto dell’ambiente marino e di tutte le sue risorse, promossa dal Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto e portata avanti dalla Direzione Marittima di Cagliari in tutte le scuole di ogni ordine e grado dei territori di Cagliari, del Medio Campidano e del Sulcis Iglesiente.

Gli incontri hanno rappresentato un’importante opportunità per entrare in contatto con le giovani generazioni al fine di trasmettere l’importanza della salvaguardia della vita umana, della sicurezza della navigazione e della tutela dell’ambiente marino e dei suoi ecosistemi, compiti che il Corpo delle Capitanerie di porto Guardia Costiera persegue nelle finalità istituzionali.


Alle conferenze sono intervenuti il Capitano di Fregata Alberto UGGA della Direzione Marittima di Cagliari, il Tenente di Vascello Christian AMIN Comandante del porto di Carloforte e il Maresciallo Pierpaolo SPAGNOLO dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Carloforte, che, oltre a racconti di esperienze personali, si sono anche avvalsi della proiezione di video relativi a salvataggi operati dalla Guardia Costiera.

I giovani intervenuti hanno dimostrato un notevole interesse per gli argomenti trattati ed hanno formulato numerose domande anche con riferimento alle opportunità lavorative e quindi alle procedure concorsuali per intraprendere la carriera militare.”

Leggi

Stintino, corsi per il conseguimento della patente nautica

6 apr, 2016 0

Prende il via una serie di corsi dedicati ai residenti nel comune di Stintino è finalizzati al conseguimento della patente nautica. Pubblichiamo la nota con i dettagli.

“Una serie di corsi per consentire ai giovani di Stintino di conseguire la patente nautica a motore di primo livello entro le 12 miglia. Hanno preso il via ieri nella sede del centro culturale di via Marco Polo le lezioni che daranno la possibilità, a circa 30 residenti a Stintino di età compresa tra i 18 e i 40 anni disoccupati e occupati, di ottenere la patente nautica.

Un percorso formativo indirizzato al settore della nautica nel quale l’amministrazione comunale, guidata dal primo cittadino Antonio Diana, ha deciso di puntare. Un sentiero che trova il suo spazio nell’accordo siglato a giugno dello scorso anno tra Comune di Stintino e Agenzia regionale del lavoro, un tassello in più nella politica dell’amministrazione comunale contro la disoccupazione giovanile.

«Abbiamo inserito questi corsi nel programma di formazione dei nostri giovani – afferma il sindaco di Stintino Antonio Diana – per dare loro la possibilità di una prospettiva occupazionale».

L’amministrazione comunale, con l’assessorato Lavoro e formazione professionale con Angelo Schiaffino, punta a una politica della formazione che consenta ai giovani di potersi confrontare a pieno titolo sul mercato del lavoro.

Il progetto prevede un corso, della durata di tre mesi, per patenti entro le 12 miglia con barca a motore che sarà poi approfondito con un successivo ciclo di lezioni per barca a vela con motore ausiliario e quindi arricchito ulteriormente con un corso per patenti oltre le 12 miglia. A svolgere le lezioni è la “Acrux Nautica” scuola nautica di Alghero.

Per maggiori informazioni gli interessati possono rivolgersi al settore Servizi sociali il martedì, mercoledì e venerdì dalle ore 9 alle 12″

Leggi